Crimi: Ordine dei giornalisti così non ha senso. Allargare platea Inpgi a comunicatori? Se è solo per pagare pensioni mi cascano le braccia!

“Io non faccio una battaglia per l’abolizione dell’Ordine dei giornalisti, questo non è un obiettivo. È una fake news”. Così il sottosegretario con delega all’Editoria, Vito Crimi, intervenendo all’incontro con i direttori della carta stampata agli Stati generali dell’Editoria. “Non voglio abolire l’Ordine – ha precisato -, ma questo Ordine non ha più senso di esistere. E non perché lo voglia abolire Crimi, ma perché è già di per sé inefficiente, superato, già da quando sono cominciati gli allargamenti degli iscritti”. E con il riconoscimento di nuove professionalità legate all’informazione e l’allargamento della platea dei contribuenti dell’Inpgi, secondo Crimi, “il 90% di chi dovrebbe versare i contributi nelle sue casse non sarebbe più iscritto all’Ordine dei giornalisti. È possibile che questa contraddizione la veda solo io?”.

Vito Crimi (Fabio Cimaglia / LaPresse)

Sempre in merito all’ipotesi di allargamento della platea dei contribuenti Inpgi ai comunicatori, Crimi ha detto: “Sento discuterne, con finalità di salvare l’Inpgi… ma mi cascano le braccia!”, ha aggiunto il sottosegretario. “Una cosa è procedere con una certa logica: vediamo quali sono le professionalità, anche quelle nuove, penso ai videomaker, fotografi e via discorrendo, cerchiamo di individuare chi fa giornalismo ed eleviamo a giornalista chi fa tutta una serie di attività, poi scaturirà in modo normale e naturale la confluenza di queste figure nella cassa autonoma. Ma è un processo al contrario rispetto a chi dice portiamo i comunicatori nell’Inpgi per poter pagare le pensioni ai giornalisti”.

 

Leggi lo Speciale Stati Generali dell’Editoria. Tutte le tappe del percorso

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Giornalisti, Macelloni: situazione Inpgi critica, rischio commissariamento; includere lavoratori della comunicazione

Giornalisti, Macelloni: situazione Inpgi critica, rischio commissariamento; includere lavoratori della comunicazione

Nel 2019 almeno 250 giornalisti in carcere per la loro professione. Cpj: crescono accuse per ‘fake news’

Nel 2019 almeno 250 giornalisti in carcere per la loro professione. Cpj: crescono accuse per ‘fake news’

Fastweb presenta Nexxt, il nuovo headquarter a Milano. Sala: nel segno dell’innovazione urbana. Calcagno: noi partner industriale Sky

Fastweb presenta Nexxt, il nuovo headquarter a Milano. Sala: nel segno dell’innovazione urbana. Calcagno: noi partner industriale Sky