Papa Francesco, monito su web e social: attenzione a diventare ostaggi della rete

Condividi

Nuovo appello del Papa a prestare attenzione a internet e social network. Dopo il messaggio per la Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali (su web e social troppe volte “ci si definisce a partire da ciò che divide piuttosto che da ciò che unisce, dando spazio al sospetto e allo sfogo di ogni tipo di pregiudizio”), la messa in guardia sull’overdose da web è arrivata nel corso dell’udienza concessa alla Rete mondiale di preghiera del Papa per i 175 anni.

Papa Francesco (foto: ANSA/GIUSEPPE LAMI)

L’apostolato della preghiera, ha spiegato il Papa, “entrando nel mondo digitale, avvicina anziani e giovani, aiutandoli a dare nuova vitalità” ad esso. “Si tratta di entrare negli areopaghi moderni per annunciare la misericordia e la bontà di Dio”, ha spiegato Francesco, secondo il quale occorre però “prestare attenzione a servirsi di questi mezzi, specialmente della rete di Internet, senza diventare servi dei mezzi. Bisogna evitare di diventare ostaggi di una rete che prende noi, invece di ‘pescare pesci’, cioè attirare anime per portarle al Signore”. “Il cuore della missione della Chiesa è la preghiera”, ha concluso il Santo Padre: “possiamo fare tante cose, ma senza la preghiera non va!”.