I social cambiano la scrittura dei programmi tv e ne amplificano l’audience. CLASSIFICA canali, programmi e influencer più seguiti sui social

Il 2019 è l’anno della social tv. O meglio è l’anno nel quale broadcaster e mondo del video hanno investito sulla declinazione social dei loro prodotti. Lo dice Nielsen che da tempo segue il fenomeno della social tv in Italia, trend che vede coinvolti ogni mese 27 milioni di persone.
“E’ cresciuta la consapevolezza del fenomeno da parte di tutti i player dell’industria televisiva, broadcaster, case di produzione, centri media e  agenzie di talent che vogliono conoscere il peso dei loro clienti nell’economia dei programmi”, dice Stefano Russo di Nielsen.

Stefano Russo

Istituto che ha appena rilasciato la nuova edizione di ‘Social tv review’, approfondita analisi della rilevanza dei contenuti televisivi su Facebook, Instragram e Twitter e che nei prossimi mesi si estenderà anche a Youtube.

  • ‘Social tv review’, disponibile in esclusiva qui su Primaonline.it, tratteggia nel dettaglio il panorama della stagione televisiva 2018–2019 che sui tre social ha registrato 441 milioni di interazioni e dove i generi più amati e condivisi risultano essere gli eventi Sportivi (56% del totale interazioni della stagione),  seguiti da Talent&Reality Show (28%) e programmi di intrattenimento (12%).

Il 51% dei contenuti video sui social è fruito in modalità non lineare, ossia in giorni diversi dalla messa in onda del programma. Un trend che ha riflessi anche sulla stessa scrittura dei programmi, che non possono più non tener conto della loro declinazione social. “Notiamo una crescente attenzione da parte di chi crea i programmi tv, sempre più spesso scritti tenendo conto della successiva produzione di pillole da distribuire sui social. Come ha fatto ‘Epcc’ il programma di Cattelan che ha avuto una grandissimo successo non lineare”, dice Russo.

Successo peraltro sempre più determinato dalla presenza degli influencer. “Hanno un peso crescente nell’economia dei programmi, sia per la loro capacità di engagement social e sia per l’attrattività commerciale”, commenta Stefano Russo che segnala il fenomeno Federico Fashion Style. Il protagonista de ‘Il salone delle meraviglie’ su Real Time è in cima alla classifica dei Top 20 influencer sulla social tv in Italia, primato conquistato pur essendo presente esclusivamente su Instagram.

Altro exploit è il Mondiale di Calcio Femminile di Francia: è stato l’evento più visto e condiviso a giugno con più di tre milioni di interazioni. “Risultato a cui ha certamente contribuito il gran lavoro fatto dalla redazione digital di Sky che sui social ha seguito benissimo l’argomento  pubblicando oltre 500 post dedicati”, conclude Russo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Nielsen: mercato pubblicitario a maggio in calo: -4% senza search, social e Ott. Tengono radio (+2,2%) e digital (+2%)

Nielsen: mercato pubblicitario a maggio in calo: -4% senza search, social e Ott. Tengono radio (+2,2%) e digital (+2%)

Il mercato della pubblicità è fermo nei primi quattro mesi dell’anno. Nielsen: ad aprile -0,5%. Senza search e social -3,9%

Il mercato della pubblicità è fermo nei primi quattro mesi dell’anno. Nielsen: ad aprile -0,5%. Senza search e social -3,9%

Nei prossimi 5 anni nel consumo dei media la Cina supererà gli Usa. Previsioni e trend mondo e Italia  di Pwc – DOCUMENTI

Nei prossimi 5 anni nel consumo dei media la Cina supererà gli Usa. Previsioni e trend mondo e Italia di Pwc – DOCUMENTI