Classifica Audiweb dell’informazione online, aprile: sul podio Repubblica, TgCom24 e Corriere – TABELLA

Con un notevole ritardo, dovuto a problemi tecnici, Audiweb ha diffuso il 3 luglio il suo report sulla total digital audience in aprile, senza i valori sul tempo speso online, che saranno pubblicati nei prossimi giorni (Comscore, la società di rilevazione concorrente, ha già fornito i dati di maggio). Nel frattempo l’organismo presieduto da Marco Muraglia ha fornito i dati di Audiweb Week sulla terza settimana di maggio e la seconda di giugno. Le tre rilevazioni – nel giorno medio e settimanale di Audiweb, mensile di Comscore – sono in un certo senso complementari e consentono di osservare l’andamento dell’audience online da tre punti di vista diversi.

I dati di Audiweb Database (il nastro di pianificazione di Audiweb) diffusi ora confermano che le lunghe vacanze pasquali non hanno influito più di tanto sul traffico dei siti di informazione, anche perché ci sono stati alcuni eventi eclatanti che hanno attirato l’interesse dei lettori, come l’attentato di Pasqua nello Sri Lanka e l’incendio della cattedrale di Notre-Dame a Parigi. La maggioranza dei brand della nostra tabella (35 su 60) vede crescere i suoi utenti unici nel giorno medio; cinque sono stazionari; 20 sono in calo.

In prima posizione, considerando l’audience complessiva, c’è sempre la Repubblica (2 milioni 682mila utenti unici nel giorno medio). Il secondo posto lo conquista TgCom24 (2 milioni 156mila), superando di poco il Corriere della Sera (2 milioni 146mila); se si considera invece l’audience organica, quella cioè propria del giornale online, escludendo le TAL o aggregazioni (vedi l’elenco in coda alla tabella), TgCom24 resta al terzo posto.

Invariate rispetto a marzo le cinque posizioni successive, occupate nell’ordine da Upday, La Gazzetta dello Sport, Fanpage, Il Messaggero e Il Fatto Quotidiano. SkySport Hd si piazza al nono posto, superando la Stampa, decima. Ricordiamo che la classifica comprende solo gli editori che aderiscono ad Audiweb; non figurano quindi Citynews e altre realtà come Quotidiano.net, Agi.it, Blogo, Finanzaonline, Hardware Upgrade e Nanopress, uscite dal sistema di rilevazione negli scorsi mesi.

La crescita maggiore (+70%) l’ha totalizzata Calciomercato.com, grazie anche al fatto che all’inizio di aprile ha attivato i Tag per la rilevazione del traffico sulle Amp, le accelerated mobile pages di Google. Tra i quotidiani gli exploit più significativi sono quelli della Gazzetta del Mezzoriono (+46%) e della Sicilia (+42%), ma hanno fatto bene anche Libero, Il Mattino (+14%) e Il Messaggero (+8%). Meno lusinghieri i risultati di Repubblica (-1%), Corriere della Sera (-4%), La Stampa (-2%) e Il Fatto Quotidiano (-2%). Tra i siti sportivi salgono il Corriere dello Sport e Tuttosport (+3%); scende Sky Sport (- 11%); stazionaria la Gazzetta dello Sport. Altalenante anche l’andamento dei giornali nativi digitali: in forte crescita Business Insider Italia (+29%) e Notizie.it (+23%); in calo invece Lettera43 (-34%) e Blitzquotidiano (-15%).

Come al solito molte variazioni sono dovute a questione tecniche, come la taggatura delle pagine o i cambiamenti nelle aggregazioni. Grazia.it, per esempio, ha eliminato tutte le sue TAL (Apparel/Beauty, Food & Cooking, Family & Lifestyles, Home & Fashion) ed ora infatti i suoi utenti unici complessivi coincidono con gli utenti unici organici, in calo dell’11% rispetto a marzo. Anche TuttoMercatoWeb.com ha eliminato una TAL, LaLazioSiamoNoi.it, che è diventato un brand autonomo. Milano Finanza ha aggiunto la TAL Gambero Rosso (di cui Class Editori ha acquisito l’anno scorso il 67,5% del capitale). DeaByDay, il canale femminile di De Agostini, ha siglato invece un accordo di trasferimento di traffico con Eticamente.net, sito di psicologia, salute e benessere fondato nel 2011 da Elena Bernabè.

È dovuto a questioni tecniche anche il notevole calo di Termometro Politico (-55%): in aprile il giornale online fondato da Gianluca Borrelli ha rifatto completamente il sito, riorganizzando i contenuti in diversi sottodomini, il che ha avuto un impatto negativo sul traffico proveniente dai motori di ricerca.

Per segnalare novità e altre informazioni utili per la corretta interpretazione dei dati, scrivere a cazzola@primaonline.it

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Classifica Audiweb dell’informazione online a maggio. Repubblica sempre in testa; Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport guadagnano terreno

Classifica Audiweb dell’informazione online a maggio. Repubblica sempre in testa; Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport guadagnano terreno

Nyt, Figaro, Monde, Faz, Pais: la scomparsa di Camilleri fa il giro del mondo online

Nyt, Figaro, Monde, Faz, Pais: la scomparsa di Camilleri fa il giro del mondo online

L’Ue apre indagine antitrust su Amazon. Nel mirino l’uso dei dati dei rivenditori indipendenti

L’Ue apre indagine antitrust su Amazon. Nel mirino l’uso dei dati dei rivenditori indipendenti