Boom di ascolti per il match di tennis del secolo, sprint anche per la F1

Il pomeriggio sportivo in tv – lungo e memorabile – è stato soprattutto a misura di maschi. Ma poi domenica 14 luglio la serata sul piccolo schermo è stata piena zeppa di titoli più attraenti per il target donne, se pure con tante repliche on air. In day time, comunque, poche gioie per i colori italiani, anche ieri, sono arrivate dalla Formula 1.

Ma almeno il Gran Premio d’Inghilterra – vinto dal solito Lewis Hamilton e dalla Mercedes, è stato bello e spettacolare: la gara trasmessa in diretta sia sulla free che sulla pay a partire dalle 15.00 circa, ha ottenuto su Tv8 ben 2,1 milioni di spettatori con il 16,4% di share e su Sky 1,2 milioni di spettatori ed il 9,5%, per un totale complessivo di circa 3,3 milioni di spettatori ed il 24,9% di share.

Ma l’evento sportivo del pomeriggio, più del ‘Tour de France’ (su Rai2 a 1,566 milioni e il 13,42% nella fase ‘All’Arrivo’), pesando in chiave simbolica e mediatica molto oltre il risultato dei meter, è stata ‘la finale del secolo’ del Torneo di Tennis Master 1000 di Wimbledon.

L’incontro sull’erba tra Nole Djokovic e Roger Federer, vinto dal serbo per 13-12 al tie break del quinto set – con in tribuna agganciati per cinque ore anche principi e principesse, attori, magnati, illustri sconosciuti, tribù di coach e familiari sofferenti – è stato un concentrato di stile, agonismo, concentrazione, dispensando agli appassionati tutte assieme le emozioni e le situazioni solitamente procurate da un grande incontro di boxe (tipo Alì vs. Frazier) o di scherma, una tragedia greca, ma anche una partita a scacchi o a poker. Nell’arco di tutta la durata, scontrandosi anche sulla stessa pay con la Formula 1, il match ha ipnotizzato su Sky 761mila spettatori (6,2% di share), strada facendo sempre più consapevoli di avere assistito ad una delle più belle sfide degli ultimi 50 anni. Nell’ultimo set la sfida ha avuto 965mila spettatori ed il 7,6% e nel tie break 1,127 milioni di spettatori ed il 7,4%

Ma andiamo alla prima serata, dove il confronto tra le generaliste è stato molto più moscio. L’ammiraglia commerciale ha di nuovo battuto la prima rete pubblica.

Su Rai1 la fiction Lux in replica ‘Un passo dal cielo 4’, ha conquistato 1,8 milioni di spettatori e l’11,55% conquistando la vittoria.

 

Su Canale 5 la pellicola drammatica ‘Colpa delle stelle’, con Shailene Woodley e Ansel Elgort, ha ottenuto 1,6 milioni di spettatori e il 10,2% di share.

Sul terzo gradino del podio si è insediata Rai Tre con il film ‘Black Butterfly’, con Jonathan Rhys Meyers e Antonio Banderas protagonisti, ha avuto 1,150 milioni spettatori e il 6,7%.

Sulla seconda rete il telefilm ‘Ncis 15’ ha corso alla pari attestandosi a 1,143 milioni di spettatori e il 6,7%.

Più distante è arrivata su Italia 1 la pellicola ‘Poliziotto in prova, diretta da Tim Story e con Ice Cube e Kevin Hart, che ha raccolto 900mila spettatori e il 5,4% di share. Su Rete 4, la replica del ‘Maurizio Costanzo Show’ ha portato a casa comunque 882mila spettatori ed il 5,3% di share. E infine su La7 l’approfondimento firmato Andrea Purgatori, ‘Atlantide- Ritorno a Tangentopoli, ha prodotto in replica 590mila spettatori e 3,7%.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Belpietro: offerta vincolante per cinque periodici Mondadori. Nasce newco partecipata al 75% da La Verità e al 25% dal gruppo di Segrate

Belpietro: offerta vincolante per cinque periodici Mondadori. Nasce newco partecipata al 75% da La Verità e al 25% dal gruppo di Segrate

Snapchat: nel terzo trimestre crescono utenti e ricavi

Snapchat: nel terzo trimestre crescono utenti e ricavi

<strong> 22 ottobre </strong> Boni batte l’Atalanta, Il Collegio stende Le Iene, Floris stacca Berlinguer

22 ottobre Boni batte l’Atalanta, Il Collegio stende Le Iene, Floris stacca Berlinguer