In autunno debutta in Uk Britbox, piattaforma streaming di Itv e Bbc, che sfida Netflix sul prezzo

Stringono i tempi per BritBox, il servizio di streaming nato dalla partnership tra Bbc e Itv e pronto a debuttare nel quarto trimestre del 2019, sfidando Netflix. 

Annunciato all’inizio del 2019, BritBox – che ha un gemello attivo dal 2017in Nord America e ora ha 650.000 abbonati – a livello societario vede Itv detenere il 90% del capitale della nuova impresa, con la possibilità di nominare la maggioranza del cda. La Bbc deterrà il restante 10%, con un’opzione per acquisire azioni aggiuntive fino al 25%.
A capo del progetto Reemah Sakaan, group director Itv Svod, che riporterà al direttore di Itv Kevin Lygo.

Nel collage (foto Ansa), da sinistra: Tony Hall, direttore generale della Bbc; e Carolyn McCall, ceo di Itv

Il regolatore delle comunicazioni britannico Ofcom ha dato già un via libera provvisorio.

“L’accordo è un momento cruciale”, ha commentato Carolyn McCall, ceo di Itv, anticipando che sono in corso discussioni “con altri partner di contenuti e distribuzione”.

BritBox  offrirà la sua programmazione a meno di 6 sterline al mese, contro le circa 9 euro di Netflix. Oltre ad accedere all’archivio di Bbc e Itv avrà contenuti originali e “il primo nuovo spettacolo”, ha continuato McCall, dovrebbe essere presto commissionato e sarà disponibile per i telespettatori BritBox dal 2020″.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%