GroupM: a ottobre Kelly Clark lascia a Christian Juhl il ruolo di global ceo

Enfasi sulle caratteristiche e i saperi che stanno a cavallo tra il media più innovativo e la capacità di gestire e lavorare anche su dati e tecnologie. E’ il nuovo credo tra i gruppi dell’advertising e, ancora di più, in particolare, nel mondo delle agenzie media. Così niente di strano che il prossimo 1 ottobre, al posto di Kelly Clark, global ceo uscente di GroupM (la parent company media del gruppo WPP) arriverà Christian Juhl, attualmente Global Ceo di Essence, la quarta agenzia media di GroupM, ultima arrivata, quella più votata all’innovazione e alla trasformazione tra quelle nel bouquet.

Christian Juhl

A Juhl toccherà esprimere la vision, ma curare anche la strategia e l’operatività delle agenzie media di WPP.

Mark Read, ceo del gruppo, ha sottolineato: “Christian ha le giuste ‘skill’ per costruire il futuro della nostra media company e lo ha dimostrato con Essence. Sarà un eccellente leader dei nostri talenti e un eccellente partner per i nostri clienti”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Franceschini (Mic):  in ItsArt ritengo utile e importante coinvolgimento Rai. Barachini: Vigilanza preparerà un atto

Franceschini (Mic): in ItsArt ritengo utile e importante coinvolgimento Rai. Barachini: Vigilanza preparerà un atto

Sanremo 2021, prima serata: perchè Ama e Fiore calano. L’uscita degli over 55, non compensata dal buon aumento dei giovani. Fuga dei 75+

Sanremo 2021, prima serata: perchè Ama e Fiore calano. L’uscita degli over 55, non compensata dal buon aumento dei giovani. Fuga dei 75+

Il presidente della Germania, Steinmeier: “social pericolo per democrazia”. E Facebook paga gli editori dei quotidiani tedeschi

Il presidente della Germania, Steinmeier: “social pericolo per democrazia”. E Facebook paga gli editori dei quotidiani tedeschi