Mondadori: ok dall’Antitrust francese alla cessione di Mondadori France a Reworld Media

L’operazione di cessione della controllata Mondadori France Reworld Media ha ottenuto l’autorizzazione da parte de l’Autorité de la Concurrence. A renderlo noto Arnoldo Mondadori Editore in una nota. In ottemperanza all’autorizzazione ricevuta dall’antitrust francese, Reworld Media si impegna a cedere una testata a scelta tra L’Auto-Journal, edita dalla joint venture Emas (Editions Mondadori Axel Springer), e Auto Moto di Reworld Media. Il corrispettivo dell’operazione resta, come previsto, di 70 milioni di euro, liberi da cassa e da debito, al quale si aggiunge un earn-out pari a 5 milioni.

L’86% del valore della partecipazione, pari a 60 milioni di euro, sarà corrisposto per cassa, di cui 50 milioni alla data del closing e 10 milioni in via differita a 24 mesi, senza condizioni. Il restante 14% del valore di Mondadori France, per un controvalore nominale di 10 milioni, sarà corrisposto tramite emissione di 3.558.718 azioni di Reworld Media a 2,81 euro per azione.

Nella foto:Pascal Chevalier, presidente di Reworld Media e Ernesto Mauri, ad di Mondadori (foto Ansa)

Arnoldo Mondadori Editore si impegna a sottoscrivere, nel periodo compreso tra il closing e il 31 gennaio 2020, un aumento di capitale per un massimo di 12,6 milioni di euro in azioni Reworld Media, a un prezzo pari al corso medio dei prezzi di chiusura dei 20 giorni antecedenti la data di approvazione dell’aumento di capitale. Deterrà così una partecipazione in Reworld Media attesa tra il 14% e il 16%.

Il miglioramento stimato della posizione finanziaria netta del Gruppo Mondadori sarà pari a circa 63 milioni. Il completamento della cessione è condizionato all’approvazione dell’aumento di capitale riservato da parte dell’Assemblea degli azionisti di Reworld Media e all’erogazione del finanziamento bancario, già deliberato, a favore di Reworld Media.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il mercato M&E italiano nel 2020 cala il valore a 30,9 miliardi, -9,5% causa Covid. PwC: spesa adv -19,7% – NUMERI E INFOGRAFICHE

Il mercato M&E italiano nel 2020 cala il valore a 30,9 miliardi, -9,5% causa Covid. PwC: spesa adv -19,7% – NUMERI E INFOGRAFICHE

Massimo Caputi, capo dello Sport del Messaggero, licenziato “per giusta causa”. Lo scrive Professione Reporter

Massimo Caputi, capo dello Sport del Messaggero, licenziato “per giusta causa”. Lo scrive Professione Reporter

Papa Francesco: importante una comunicazione onesta per raccontare la verità su quel che sta succedendo all’interno della Chiesa

Papa Francesco: importante una comunicazione onesta per raccontare la verità su quel che sta succedendo all’interno della Chiesa