Libertà di stampa, accesso a notizie e tutele. Appello delle associazioni internazionali alla presidente della Commissione Ue

Assicurare la libertà dei media, protezione ai giornalisti, e l’accesso alle notizie ai giornalisti. Sono alcune priorità che un gruppo di organizzazioni per la libertà di stampa hanno indicato in una lettera a Ursula von der Leyen, da poco eletta nuovo presidente della Commissione Europea.

Per le organizzazioni coinvolte è prioritario continuare a seguire gli step già intrappresi dalla precedente Commissione, non mancando di sottolineare – “in un contesto di rapidi cambiamenti per il mondo dei media” – , le minacce e le restrizioni subite dalla libertà di stampa, oltre che i recenti omicidi di giornalisti.

Ursula von der Leyen (Foto EPA/SASCHA STEINBACH)

Tra le richieste, anche quella di nominare la più presto un vice presidente con il chiaro compito di usare “tutti i meccanismi Ue disponibili” per difendere stampa e giornalisti.
Cinque gli indirizzi di riforma che la Commissione dovrebbe affrontare. Tra questi anche la creazione di spazi legali e normativi che proteggano tutti i lavoratori dei media da abusi giudiziari, dalla diffamazione fino a cause temerarie.

Speciale attenzione dovrebbe essere data alla protezione delle giornaliste, così come alla possibilità di accedere in modo effettivo a misure di protezione e prevenzione contro minacce di ogni tipo,fisico, legale, psicologico e digitale.

Anche combattere l’impunità rientra tra le priorità indicate dalle associazioni, che hanno chiesto alla commissione di continuare a combattere la disinformazione con “una forte difesa del giornalismo indipendente”. In quest’ottica va anche la richiesta di supportare modelli sostenibili per giornalisti indipendenti, che possano promuovere il pluralismo, l’indipendenza e la diversità dei media.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mediaset: nuovo ricorso di Vivendi al Tar contro Agcom

Mediaset: nuovo ricorso di Vivendi al Tar contro Agcom

Rai, l’8 luglio audizione in Vigilanza per l’ad Salini. Sul tavolo la policy sugli agenti delle star e la sua attuazione

Rai, l’8 luglio audizione in Vigilanza per l’ad Salini. Sul tavolo la policy sugli agenti delle star e la sua attuazione

Istat, durante il lockdown riscoperti radio, tv, libri e quotidiani. Offline oltre 6 milioni di famiglie, in particolare al Sud

Istat, durante il lockdown riscoperti radio, tv, libri e quotidiani. Offline oltre 6 milioni di famiglie, in particolare al Sud