Rai, nuova selezione per novanta giornalisti e arriva il “giusto contratto”

Diritti, merito e trasparenza sono alla base dei 2 accordi  che Viale Mazzini definisce “storici” firmati dalla Rai con l’Ad Fabrizio Salini e dall’Usigrai insieme alla Fnsi. Con il nuovo accordo finalmente arriva il “giusto contratto” per 250 professionisti che fanno lavoro giornalistico in Rai e contemporanemente parte la nuova selezione pubblica su base territoriale per 90 giornalisti. Le intese, siglate dalla Rai, l’Usigrai insieme alla Fnsi, guardano allo sviluppo della Rai Servizio Pubblico, in un’ottica di trasformazione multimediale. In sintesi l’accordo per la selezione di personale giornalistico prevede il bando con graduatorie regionali per complessive 90 unità. L’accordo per il cosiddetto giornalismo nelle Reti si sostanzia in un’iniziativa di accertamento professionale mirata ai lavoratori autonomi e subordinati in possesso dell’iscrizione all’albo dei giornalisti professionisti e che hanno svolto attività giornalistica nei programmi informativi delle reti e nelle testate.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Confindustria RadioTv sulla diffamazione: revisioni che tutelino l’informazione professionale

Confindustria RadioTv sulla diffamazione: revisioni che tutelino l’informazione professionale

Editoria, Martella: contro pirateria campagna istituzionale; allo studio deduzioni fiscali per giovani, anziani e famiglie

Editoria, Martella: contro pirateria campagna istituzionale; allo studio deduzioni fiscali per giovani, anziani e famiglie

Editoria: da pirateria nel mondo del libro danni al settore per 528 milioni di euro. Aie: persi 8.800 posti di lavoro

Editoria: da pirateria nel mondo del libro danni al settore per 528 milioni di euro. Aie: persi 8.800 posti di lavoro