Ter, i commenti degli editori ai nuovi dati di ascolto

Sono stati rilasciati oggi i dati Ter (Tavolo Editori Radio) relativi all’ascolto radiofonico del 1 semestre 2019 (15 gennaio-10 giugno). Ecco i commenti rilasciati da alcuni editori.

Rtl 102.5
RTL 102.5 mantiene l’assoluta leadership della radio italiana: a confermarlo l’ultima rilevazione TER relativa al primo semestre 2019 diffusa in data odierna. Con 7.508.000 ascoltatori nel giorno medio stacca di oltre due milioni il secondo network e conferma la leadership anche nel quarto d’ora e nei sette giorni. Ottimi anche i risultati complessivi del gruppo, in particolare Radiofreccia fa segnare un eclatante incremento del 20% rispetto al periodo omologo del 2018 nel giorno medio e nei sette giorni, del 28% nel quarto d’ora. “Siamo molto soddisfatti di confermare ancora una volta il primato assoluto di RTL 102.5 che si dimostra la radio degli italiani – dichiara il Presidente di RTL 102.5 Lorenzo Suraci – in particolare vorrei sottolineare anche l’eccezionale risultato del nostro gruppo ; Radiofreccia che continua a registrare l’incremento percentuale più alto tra le radio, e la conferma delle scelte fatte sul format di Radio Zeta, a testimonianza della bontà di entrambi i progetti che hanno allargato e diversificato l’offerta del gruppo nei confronti degli ascoltatori e del mercato pubblicitario. Continueremo a lavorare per poter offrire ai nostri ascoltatori prodotti sempre all’altezza del nostro standard”.

Lorenzo Suraci

RDS
Presidente Eduardo Montefusco: “Il dato 5 milioni 444.000 testimonia il consolidamento e rafforzamento di leadership e rapporto tra l’utente ascoltatore e RDS. Inoltre conferma un apprezzamento per il palinsesto, la programmazione musicale 100% Grandi Successi e il coinvolgimento dei nostri conduttori – dichiara il Presidente RDS Eduardo Montefusco – i dati TER sono nella direzione di quanto già riscontrato sulle altre piattaforme multimediali e multicanali: forza del brand, crescita della fidelizzazione, credibilità dell’informazione con gli approfondimenti in cento secondi. Il risultato nasce dalla determinazione e dal grande lavoro da parte dei manager, dei team e collaboratori che lavorano con grande passione per creare il miglior ecosistema: un oasi di svago, divertimento e grande musica.

Eduardo Montefusco

Eduardo Montefusco

Gedi
Deejay: registra la migliore performance tra le maggiori emittenti e torna al 3° posto nella graduatoria sia nel giorno medio (con circa 5,2 milioni di ascoltatori, pari al +5% rispetto al Semestre precedente) sia nel quarto d’ora medio (457 mila ascoltatori, +3%). La forza della radio e del suo brand continua ad essere confermata dalla grande partecipazione del pubblico agli eventi organizzati da Deejay, come dimostra il recente Party Like a Deejay, la festa unica nel suo genere che per un’intera giornata ha raccolto 35 mila persone paganti all’Expo di Milano aperto in esclusiva per l’occasione. E ancora i primati digital del sito (il più visitato delle radio Italiane), i 2,1 milioni di like su Facebook, i 2,3 milioni di follower su Twitter e i 700.000 su Instagram.
Linus: “Che dire, questo 2019 continua a farmi commuovere! Dopo il successo pazzesco della nostra festa all’ex Area EXPO (35mila paganti, lo scorso 22 giugno), ora anche questi splendidi risultati di ascolto. Sia sul giorno medio sia sull’Aqh. Sono molto contento.”

Capital: continua la crescita dell’Aqh (137mila, pari al +1,5% rispetto al Semestre precedente e al +3% rispetto al Semestre omologo 2018) mentre stabile il valore del giorno medio con circa 1,54 milioni di ascoltatori.
Massimo Giannini: “In un anno di grandi trasformazioni, Radio Capital rafforza il suo profilo puntando sull’informazione, sull’approfondimento e sulla grande musica. Nella nuova stagione continueremo su questa strada: mai come oggi c’è bisogno di qualità, e la qualità alla fine paga sempre.”

Massimo Giannini e Concita De Gregorio (foto Primaonline)

Massimo Giannini e Concita De Gregorio (foto Primaonline)

m2o: la crescita dell’Aqh (132 mila ascoltatori), pari al +20%, è la più alta tra le emittenti nazionali e quella del giorno medio è del +7% con quasi 1,7 milioni di ascoltatori. Un andamento molto positivo a pochi mesi dall’avvio del nuovo progetto editoriale sotto la gestione di Albertino come direttore artistico e conduttore di punta della nuova m2o. L’emittente ha da subito riscontrato un’accoglienza positiva da parte del pubblico; restyling e rinnovamento della confezione della radio sono stati apprezzati dal mercato pubblicitario che già mostra segnali positivi.
Albertino: “Gli esperti mi avevano detto che quando si riparte da zero la previsione è di perdere un po’ di ascoltatori. E invece questi risultati sono davvero straordinari e questo è il più bel regalo che potevate farmi, visto che il 7 agosto sarà il mio compleanno. Aspetto altri regali!”

Radio Mediaset
RadioMediaset (Radio 105, Virgin Radio, R101, Radio Monte Carlo, Radio Subasio), cui fanno capo le attività radiofoniche del Gruppo Mediaset, si conferma primo Gruppo radio nazionale con il 17.9% di ascoltatori nel Quarto d’ora medio dalle ore 6 alle ore 24 (in crescita rispetto al 17.6% del primo semestre 2018) e il 36.9% di ascoltatori nel giorno medio ieri (in crescita rispetto al 36.6% del primo semestre 2018).

Paolo Salvaderi

Radio Italia
I dati di ascolto radiofonico rilasciati da TER (Tavolo Editori Radio) relativi al primo semestre dell’anno 2019 (15 gennaio – 10 giugno), certificano per Radio Italia 5.167.000 ascoltatori confermandola nella top five delle radio più ascoltate nel giorno medio. Risultato importante anche nei 7 giorni dove Radio Italia è al secondo posto con 16.474.000 ascoltatori.
Mario Volanti – Editore e Presidente Radio Italia: “I dati odierni divulgati da TER tutto sommato confermano il nostro posizionamento, con un lievissimo incremento nel giorno medio, una buona crescita nei 7 giorni e una perdita nella AQH allineata al calo generale del mezzo radiofonico. Considerando la sempre più forte competitività, questo dato ci rende comunque soddisfatti per il lavoro svolto nel primo semestre”.

Mario Volanti editore e presidente di Radio Italia

Mario Volanti

Radio 24
Forte crescita per gli ascolti nel 1° semestre dell’anno per Radio 24. Dopo il record del 2018, si registra il primo semestre dell’anno più forte di sempre con una crescita del 4,9 % pari a 2.305.000 ascoltatori. Valore più che positivo anche per l’ascolto settimanale che allarga la platea crescendo del 7%.
“I dati di ascolto del semestre confermano che qualità dell’informazione e passione pagano – commenta il direttore della radio Fabio Tamburini – Radio 24, voce libera e autonoma, è il punto di riferimento imprescindibile per chi vuole essere informato sui fatti e ascoltare commenti non gridati né superficiali ma che entrano nel merito delle questioni, senza fare sconti a nessuno ma con imparzialità e correttezza”.
“Il dato di oggi – sottolinea Sebastiano Barisoni, vicedirettore esecutivo di Radio 24 – conferma che vengono premiate le radio con una forte identità e, in questo quadro, Radio 24 si distingue per l’autorevolezza e l’originalità dei suoi contenuti grazie al lavoro della redazione, dei conduttori e di tutta la struttura della radio”.
“Siamo particolarmente orgogliosi del risultato di Radio 24 perché esprime un riconoscimento anche per gli investitori pubblicitari che da anni ci seguono e credono nel nostro modo di fare radio – commenta Federico Silvestri, direttore generale di 24ORE System e Direttore Divisione Area Radio 24 – Soddisfazione come concessionaria anche per i risultati di Radio Kiss Kiss. Le due emittenti insieme registrano nel 1° semestre 5.138.000 ascoltatori: una grande platea che consente ai nostri partner di raggiungere un interessante pubblico consumer e business. Offriamo al mercato due emittenti di qualità accumunate dalla rilevanza per durata e fedeltà di ascolto, due dei parametri qualitativi fondamentali per raggiungere risultati di comunicazione mirati ed efficaci, obiettivo primario degli investitori pubblicitari”.

RADIO KISS KISS
Radio Kiss Kiss, con 2.833.000 ascoltatori nel giorno medio, consolida la propria crescita.
Il Presidente del gruppo Kiss Kiss, Lucia Niespolo: “Il consolidamento della crescita conseguita nell’anno 2018 era uno degli obiettivi per l’anno 2019 e siamo felici che, con la pubblicazione del I semestre, si sia raggiunto. Il grande impegno del nostro team e la fedeltà del nostro pubblico ci consentono di ringraziare tutti con il saluto che è ormai diventato di uso comune fra i nostri ascoltatori…. KISS KISS A TUTTI!”
La raccolta pubblicitaria di Radio Kiss Kiss è affidata alla concessionaria di pubblicità 24ORE System.

KLASSE UNO NETWORK
1° Semetre da record per le radio di Klasse Uno Network
La leadership di Klasse Uno Network già incontrastata nel Nord Est d’Italia esce notevolmente rafforzata con la pubblicazione dei dati Ter 1° semestre 2019.

Questi i dati d’ascolto generali:
» 1.344.000 ascolti giornalieri (+13,8% vs 1° Semestre 2018)
» 4.213.000 settimanali (+3,5%) e
» 127.000 nel quarto d’ora medio (+21,0%).

Determinante per questi risultati la performance in Veneto, regione in cui hanno sede tutte le radio del network: qui la crescita per il Giorno Medio rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è stata del +24,1% (pari a 195.000 ascolti in più!).

Roberto Zanella

Un ottimo modo per l’editore Roberto Zanella di festeggiare il 30nnale di Radio Birikina
e il 20nnale di Festival Show: “Sono contento di questo risultato storico per il nostro gruppo, che premia lo sforzo e l’impegno che dedichiamo ogni giorno alle nostre emittenti radiofoniche. Ritengo che sempre di più il focus su prodotto e copertura sia fondamentale, riservando comunque una grande attenzione alla comunicazione dei nostri brand attraverso campagne ad hoc e numerosi eventi che organizziamo sul nostro territorio ogni anno”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino,  devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino, devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile

Pirateria tv, Gdf: battaglia senza sosta, sequestreremo server e profitti

Pirateria tv, Gdf: battaglia senza sosta, sequestreremo server e profitti