La Nazione: ad Agnese Pini la guida del quotidiano, dopo l’uscita di Francesco Carrassi

Agnese Pini è la nuova direttrice de La Nazione. La sua nomina è stata decisa dal Cda della Poligrafici Editoriale – riunitosi per l’approvazione della semestrale – dopo le dimissioni di Francesco Carrassi, giunte nella serata di ieri. Pini, 34 anni, a maggio era stata nominata vice direttore del quotidiano, affiancando Laura Pacciani.

Agnese Pini

“I nostri quotidiani sono fortemente radicati nel territorio e sono storicamente seguiti da un ampio lettorato femminile”, ha commentato Andrea Riffeser Monti, in merito alla nomina di Pini, sottolineando come dal primo agosto, “per la prima volta”, la più antica delle testate del gruppo sarà diretta da una donna che, sono certo, porterà nuova energia e valore aggiunto”.
“Agnese Pini, in questo nuovo ruolo, sarà supportata dall’esperienza di Michele Brambilla che, sempre dal primo agosto, affiancherà al ruolo di Direttore di QN Quotidiano Nazionale quello di direttore editoriale di tutte le testate della Poligrafici Editoriale”. Inoltre, ha segnalato l’editore, “da ottobre QN Quotidiano Nazionale, il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno si presenteranno in edicola con una nuova grafica”.

Michele Brambilla (Foto ANSA/PASQUALE BOVE)

Nata a Carrara nel 1985, si è laureata in lettere a Pisa nel 2007 con 110 e lode. Ha iniziato a lavorare per La Nazione di Carrara come collaboratrice a 21 anni; successivamente ha lavorato al Giorno – prima nella redazione dell’hinterland poi in cronaca di Milano (con parentesi nella redazione di Lecco) – , occupandosi di nera e giudiziaria. In cronaca è stata vice capocronista per un anno e mezzo. Nell’estate 2016 Pini ha lavorato alla redazione di Siena della Nazione. Poi è approdata a Firenze, nel 2017, nel ruolo di vice capocronista della cronaca cittadina.

Per quanto riguarda l’uscita di Carrassi, che continuerà a collaborare come consulente, nessuna frizione tra ex direttore e famiglia Riffeser. Piuttosto, la prosecuzione di una nuova linea nella quale Sara Riffeser ed i fratelli stanno sempre più mettendo l’impronta, rispetto al padre Andrea Riffeser Monti, ormai assorbito quasi totalmente dalla presidenza della Fieg.

Oltre a Pini, rappresentante della ‘linea verde’, l’altro nome quotato per la sostituzione di Carrassi era quello di Raffaele Marmo.

Francesco Carrassi

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Belpietro: offerta vincolante per cinque periodici Mondadori. Nasce newco partecipata al 75% da La Verità e al 25% dal gruppo di Segrate

Belpietro: offerta vincolante per cinque periodici Mondadori. Nasce newco partecipata al 75% da La Verità e al 25% dal gruppo di Segrate

Snapchat: nel terzo trimestre crescono utenti e ricavi

Snapchat: nel terzo trimestre crescono utenti e ricavi

<strong> 22 ottobre </strong> Boni batte l’Atalanta, Il Collegio stende Le Iene, Floris stacca Berlinguer

22 ottobre Boni batte l’Atalanta, Il Collegio stende Le Iene, Floris stacca Berlinguer