Bnl aderisce a ‘Donne in Banca’, l’iniziativa Abi per la parità di genere

Adesione per BNL Gruppo BNP Paribas alla Carta ‘Donne in banca: valorizzare la diversità di genere’, l’iniziativa promossa da ABI a favore di un ambiente di lavoro inclusivo e aperto ai valori della diversità, finalizzata a rafforzare le modalità di selezione e di sviluppo idonee a favorire le pari opportunità di genere in azienda e fuori, e per una piena partecipazione delle donne alla vita aziendale.

BNL e il Gruppo BNP Paribas, spiega una nota stampa, vedono nella diversità di genere “una priorità strategica nell’ambito del Diversity Inclusion Management”. Sono dunque previsti due ruoli specifici – Diversity Manager e Diversity Advisor – per gestire, sviluppare e monitorare le attività in tali contesti.
Muovendosi in questa direzione nel 2018 più di 300 manager sono stati formati sui ‘pregiudizi inconsci’, per combattere gli stereotipi, migliorando inclusione lavorativa e collaborazione tra i colleghi.

Attualmente, segnala la nota, nel gruppo le donne rappresentano oltre il 45% delle risorse, con un trend in costante crescita. Negli ultimi tre anni la percentuale femminile di assunzioni è intorno al 50%. Cresce anche in modo costante la presenza femminile nei ruoli di dirigenza e in quelli manageriali, dove le donne rappresentano il 33% del totale.
Nei propositi del gruppo, entro il 2020 almeno il 25% delle posizioni nei Comitati Direttivi
saranno rappresentate da donne ed almeno per il 30% le Senior Manager positions saranno svolte da donne.

La Diversity in BNL-BNP Paribas, continua la nota del gruppo, è parte della Corporate Social Responsibility elaborata, si precisa, “in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, con particolare riferimento al SDG 5 sulla parità di genere e al SDG 10 sulla riduzione delle disuguaglianze”. Tutto rafforzando il #PositiveBanking, la strategia che declina il business con una costante attenzione alle persone, alla Società e all’ambiente in una logica di sostenibilità economica, sociale ed ambientale per contribuire, in modo concreto e positivo, ad un futuro migliore e più sostenibile, soprattutto per le nuove generazione.

Tra le altre iniziative portate avanti da Bnl per la parità di genere il finanziamento al Master in Gender Equality & Diversity Management della Fondazione Giacomo Brodolini.
BNL sostiene il percorso di sviluppo delle colleghe donne attraverso percorsi di mentoring e di empowerment della leadership femminile.
– Diversity & Inclusion Week
È un’iniziativa di BNP Paribas, che si volge anche in Italia, per sensibilizzare i collaboratori sui temi della diversità, dell’inclusione contro ogni forma di discriminazione, attraverso una settimana di eventi di vario genere con un taglio educativo e formativo.

– Network interni
MixCityItaly, BNP Paribas Pride Italia e New Generations Italy sono i network aziendali dedicati ai colleghi del Gruppo BNP Paribas in Italia che credono che la diversità di genere, l’attenzione e l’apertura agli altri e il dialogo con le nuove generazioni portino ad un migliore funzionamento ed una maggiore efficacia aziendale. Le reti contano in totale oltre 1000 collaboratori iscritti, che organizzano eventi ed incontri e sostengono iniziative che puntino alla diversità come valore.

– Valore D
Nel 2015 BNL ha aderito a Valore D, la prima associazione di grandi imprese creata in Italia per sostenere la leadership femminile in azienda. Valore D costituisce, con una rete di oltre 120 imprese, uno stimolo alla condivisione delle best practice, strumenti e strategie. In quest’ambito, BNL ha sottoscritto a Roma, insieme ad oltre 100 realtà associate a Valore D, il Manifesto per l’Occupazione Femminile, un documento programmatico in 9 punti che definisce strumenti concreti per valorizzare il talento femminile in azienda.

– HeForShe
E’ un movimento di sensibilizzazione lanciato da UN Women con l’obiettivo di coinvolgere uomini e giovani nella battaglia per l’uguaglianza di genere e per i diritti delle donne incoraggiandoli a schierarsi apertamente contro le disuguaglianze che le donne di ogni età si trovano a vivere.

L’Amministratore Delegato di BNP Paribas, Jean-Laurent Bonnafé, è uno degli 8 Thematic Champions del movimento, con l’impegno ad aumentare l’occupazione mista rispetto al genere nelle professioni tradizionalmente maschili o femminili all’interno del settore bancario.

Inoltre, BNP Paribas e l’UNI Global Union hanno firmato il Social Agreement on fundamental
rights and global social framework su 7 argomenti relativi ai diritti fondamentali del lavoro e alla costruzione di un favorevole contesto sociale globale. L’accordo è finalizzato a favorire il miglioramento della qualità della vita e delle condizioni di lavoro, con un focus sull’uguaglianza di genere, la prevenzione e la lotta contro le molestie sessuali, la promozione della diversità e l’inclusione e la qualità della vita lavorativa anche attraverso la garanzia di un congedo di maternità minimo di 14 settimane.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Auditel device digitali: Sky forte con il calcio, Wimbledon e la F1. Ma anche con le news

Auditel device digitali: Sky forte con il calcio, Wimbledon e la F1. Ma anche con le news

Tim racconta i numeri della sua Rete con il progetto Netbook 2019

Tim racconta i numeri della sua Rete con il progetto Netbook 2019

Touchpoint prepara la ‘Fabbrica di lampadine’

Touchpoint prepara la ‘Fabbrica di lampadine’