La nazionale di volley non tradisce mai. E spinge Rai2

Il volley continua a dare tanto allo sport italiano. Perché è la disciplina più praticata e perché ottiene anche risultati agonistici e un consenso generalizzato. I match chiave, quelli importanti, funzionano bene anche sulle reti generaliste, sulla Rai. Certo, devono essere impegnate in campo le nostre fortissime Nazionali maschili e femminili, con le stelle di entrambe – Ivan Zaytsev e Paola Egonu, decisamente carismatiche – in forma e trascinanti. E ci deve essere in palio qualcosa di significativo. Ma non c’è dubbio che negli ultimi appuntamenti pregnanti, la pallavolo non abbia mai tradito le attese. Proprio sul teleschermo.

Paola Egonu (foto Ansa – EPA/KIYOSHI OTA)

Il caso più recente sono le due partite di qualificazione alle Olimpiadi della nostra compagine femminile. Trasmesse su Rai 2 hanno fatto molto meglio della media della rete: Belgio-Italia ha interessato 1.233.000 spettatori (8,3 %) salendo sul podio degli ascolti della serata; e sulla stessa rete il confronto decisivo per la qualificazione, risolto rapidamente dalle Azzurre, Italia-Olanda, ha conquistato ben 1,9 milioni e il 12,1%, con la seconda rete che in quel caso è arrivata appena dietro Rai1 battendo abbastanza nettamente il film in prima tv su Canale 5.

Pallavolo e Nazionale vuol dire in molti casi estate. E questo significa che le partite molto ottengono grande attenzione in un contesto competitivo più facile di quello normale. Ma questo assioma è stato in parte smontato, l’anno scorso, in avvio di stagione, dagli splendidi risultati di ascolto ottenuti in tutto l’arco di settembre dai nostri Azzurri, sempre su Rai2. Nel Mondiale disputatosi nel nostro Paese e che vide l’Italia arrivare quinta – ma dopo avere giocato bene appassionando gli sportivi per molte gare consecutive – il nostro sestetto portò a casa ben 2,490 milioni di spettatori e l’11,6% nell’arco delle prime otto partite. Il nono e ultimo match della nostra compagine, quello della inutile vittoria con la Polonia, poi divenuta campione del mondo, conquistò il 10,5% di share con 2,3 milioni di spettatori.

Il record di ascolti lo fece il match perso con la Serbia, capace di mettere davanti ai teleschermi ben 3,361 milioni di spettatori con il 13,4% di share.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Basket Nba su Sky anche nei prossimi quattro anni

Basket Nba su Sky anche nei prossimi quattro anni

Al via il Campionato di serie A femminile post Mondiale

Al via il Campionato di serie A femminile post Mondiale

Alla Rai l’esclusiva per l’Italia della Coppa del mondo di rugby in Giappone

Alla Rai l’esclusiva per l’Italia della Coppa del mondo di rugby in Giappone