Fox Entertainment punta sull’animazione. Acquisita la casa di produzione Bento Box

Fox Entertainment, una delle società in cui si è riorganizzato l’impero di casa Murdoch dopo la cessione degli asset cinematografici a Disney, ha annunciato l’acquisizione della casa di animazione Bento Box. I termini dell’accordo non sono stati resi noti, ma il valore dell’operazione dovrebbe essere inferiore ai 50 milioni di dollari.

Rupert e il figlio Lachlan Murdoch rispettivamente chairman e executive chairman e ceo della nuova Fox (Foto: Ansa – EPA/ANDREW GOMBERT

Con già all’attivo diverse produzioni per la rete Fox Corp, Bento Box ha anche realizzato spettacoli per Netflix e ne ha in programma di nuovi per la nuova piattaforma di streaming di Apple, per Hulu di Walt Disney.  Dopo l’acquisizione, spiega Fox nel comunicato che annuncia l’operazione, Bento Box opererà come entità indipendente sotto Fox Entertainment, continuando a produrre contenuti per tutte le piattaforme. In azienda resteranno i co-fondatori Scott Greenberg e Joel Kuwahara.

L’operazione, rimarca ancora la nota, è un ulteriore passo nella strategia di Fox Entertainment di creare produzioni e contenuti internamente per alimentare il proprio portfolio.
Su questa linea si innestano realtà come SideCar, un progetto lanciato lo scorso febbraio per lo sviluppo di contenuti per Fox e per terze parti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Usa 2020, Trump contro media e big tech: sono corrotti. Non abbiamo libertà di stampa, ma solo fake news

Usa 2020, Trump contro media e big tech: sono corrotti. Non abbiamo libertà di stampa, ma solo fake news

Conte: conosciamo il valore sociale non solo economico di cinema e spettacolo; consapevoli degli immani sacrifici chiesti

Conte: conosciamo il valore sociale non solo economico di cinema e spettacolo; consapevoli degli immani sacrifici chiesti

Fondo Dni-Google per il giornalismo ha distribuito finora in Italia 11,5 milioni di euro in 45 progetti

Fondo Dni-Google per il giornalismo ha distribuito finora in Italia 11,5 milioni di euro in 45 progetti