Trump contro New York Times per il titolo cambiato: è questo il giornalismo oggi?

Il titolo modificato dal New York Times dopo le proteste di giornalisti, politici e lettori era un’occasione troppo ghiotta per non attaccare uno dei suoi bersagli preferiti. E così il presidente Usa, Donald Trump, non si è astenuto dal dire la sua – ovviamente via Twitter – sul titolo cambiato “a furor di popolo”.
“‘Trump sollecita all’Unità contro il razzismo’, è stata la descrizione corretta nel primo titolo del fallimentare New York Times”, ha scritto l’inquilino della Casa Bianca, “ma è stato rapidamente cambiato in ‘Assalire l’odio ma non le pistole’, dopo che i radicali di sinistra democratici sono diventati assolutamente PAZZI! Notizie false – Questo è ciò che stiamo affrontando”.

Trump ha poi citato l’ex consigliere di Bill Clinton, Mark Penn che ha scritto su Twitter: “Il giorno in cui un mob di Twitter può cambiare un titolo del New York Times, questo giornale è veramente finito e sostituito da un nuovo tipo di Ministero della verità stile 1984 (il libro di Giorge Orwell. La notizia ora è ciò che la gente dice che è”.

“Questo è uno sviluppo sorprendente nel giornalismo. Non l’ho mai visto accadere prima, non ho mai visto niente del genere! È questo il giornalismo oggi? Non credo!” Mark Penn, ex consigliere di Clinton”. Per poi ironizzare all’anchorman di Fox Tucker Carlson: “Dopo 3 anni ho quasi ricevuto un buon titolo dal Times!”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Audiweb 3.0, avanti adagio verso la nuova rilevazione e la possibile fusione con Audipress

Audiweb 3.0, avanti adagio verso la nuova rilevazione e la possibile fusione con Audipress

<strong> 29 ottobre </strong> Doc strapazza il Milionario dopo però Amadeus non vola. Le Iene battono il Napoli

29 ottobre Doc strapazza il Milionario dopo però Amadeus non vola. Le Iene battono il Napoli

Mattarella: aprire la strada a un progetto di crescita sostenibile e inclusiva. “Ridurre i divari e offrire opportunità ai giovani”

Mattarella: aprire la strada a un progetto di crescita sostenibile e inclusiva. “Ridurre i divari e offrire opportunità ai giovani”