Raddoppia il mercato globale smart speaker nel secondo trimestre, con vendite sopra i 30 milioni di unità. Amazon la più richiesta

Raddoppia il mercato mondiale degli smart speaker. Nel secondo trimestre le vendite degli altoparlanti con assistente vocale integrato hanno raggiunto i 30,3 milioni di unità, con un incremento del 96% su base annua. Lo certificano gli analisti di Strategy Analytics, secondo cui oltre la metà delle vendite è stata realizzata nella regione Asia-Pacifico.

Gli analisti continuano a descrivere un mercato geograficamente diviso in due: in Occidente gli speaker d’origine americana e di madrelingua inglese; in Oriente quelli ‘made in China’.

(elaborazione Strategy Analytics)

Tra le aziende produttrici, Amazon resta in testa con un quinto del mercato complessivo (21,9%), ma la sua quota è in calo rispetto al 29,1% un anno fa. Seguono Google e le cinesi Baidu, Alibaba e Xiaomi. Crescita annua dell’81% per Apple che però non va oltre la sesta posizione in classifica.

A fronte di un andamento migliore delle attese, gli analisti hanno corretto lievemente al rialzo le previsioni globali di vendita per l’intero 2019, portandole a 148,8 milioni di unità, stimando che a fine anno, nel mondo, saranno in uso 260 milioni di smart speaker.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Appello a Parlamento e Governo per una iniziativa che ridefinisca l’orizzonte della Rai, firmato da 118 intellettuali, accademici e manager

Appello a Parlamento e Governo per una iniziativa che ridefinisca l’orizzonte della Rai, firmato da 118 intellettuali, accademici e manager

TOP DIFFUSIONE QUOTIDIANI e TREND. A Marzo boom di Fatto e Verità; in edicola bene anche Giornale

TOP DIFFUSIONE QUOTIDIANI e TREND. A Marzo boom di Fatto e Verità; in edicola bene anche Giornale

David di Donatello, Mattarella: Istituzioni sostengano il cinema e l’audiovisivo, un patrimonio che appartiene a tutti gli italiani

David di Donatello, Mattarella: Istituzioni sostengano il cinema e l’audiovisivo, un patrimonio che appartiene a tutti gli italiani