Dal battesimo con Tim Berners-Lee alla nascita dei social. Quanti siti ci sono nel web?

Il 6 agosto 1991 Tim Berners-Lee pubblicò dal Cern il primo sito web al mondo. Alla fine del 1992 online c’erano solo 3 siti internet, ma dall’anno successivo, quando il WWW divenne più accessibile,  in web ha iniziato a crescere a dismisura.

Tra i 3000 siti attivi nel 1994, c’era una neonata Yahoo!, che inizialmente si chiamava ‘Jerry and David’s Guide to the World Wide Web’. Quando 4 anni dopo Google piombò sulla scena, i siti erano saliti a oltre 2 milioni.

A distanza di più di 20 anni – durante i quali sono nate realtà oggi dominanti come Facebook, Youtube e Instagram – oggi il contatore ha toccato quota 1,71 miliardi di siti. Il picco, nel 2016 quando in tutto il web era popolato da oltre 1,76 miliardi di portali.

Ecco il grafico riassuntivo del sito Statista.com che racconta come è cresciuto il web in poco meno di 30 anni.

(elaborazione dal sito Statista.com)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Facebook e Twitter a giudizio per aver oscurato news sul figlio di Joe Biden

Facebook e Twitter a giudizio per aver oscurato news sul figlio di Joe Biden

Covid: le ricerche su Google Trends possono aiutare a predire dove scoppieranno nuovi focolai

Covid: le ricerche su Google Trends possono aiutare a predire dove scoppieranno nuovi focolai

<strong> 22 ottobre</strong> Argentero stravince, bene il Milan su Tv8. Male Scotti e Iene

22 ottobre Argentero stravince, bene il Milan su Tv8. Male Scotti e Iene