Volkswagen: addio a Ferdinand Piech, ex ceo e presidente del consiglio di sorveglianza del gruppo

L’ex presidente del consiglio di sorveglianza ex presidente del consiglio di amministrazione di Volkswagen, Ferdinand Piech, è morto all’età di 82 anni.
Nato il 17 aprile 1937 a Vienna – figlio di Louise Porsche, figlia maggiore di Ferdinand Porsche, e di Anton Piech, uno dei primi dirigenti dello stabilimento Volkswagen – Piech trasformò la casa di Wolfsburg da produttore automobilistico regionale al primo produttore mondiale di auto.

Ferdinand Piech (Foto Ansa – EPA/Jochen Luebke)

Formatosi come ingegnere, Piech ha influenzato lo sviluppo di numerose auto del gruppo, tra cui Audi 100 e Quattro, Porsche 911 e Bugatti Veyron, l’auto di serie più veloce del mondo.
Dopo aver iniziato la carriera in Porsche negli anni ’70, è stato l’artefice del rilancio di Audi, di cui nel 1988 diventò amministratore delegato. Nel 1993 la nomina a ceo del Gruppo Volkswagen, per poi essere eletto nel 2002 presidente del Consiglio di Sorveglianza della casa automobilistica, rinunciando poi nel 2015 ha rinunciato ai propri mandati all’interno del Gruppo.

Durante il suo mandato alla Volkswagen, Piech ha aggiunto i marchi di lusso Bugatti e Lamborghini alla scuderia di marchi dell’azienda. Ha contrastato un tentativo di suo cugino, Wolfgang Porsche, di usare la forte valutazione di Porsche per rilevare Volkswagen. Alla fine della battaglia, la Porsche stessa fu assorbita da Volkswagen e il clan Porsche-Piech divenne azionista di controllo del conglomerato automobilistico che oggi è costituito da Volkswagen, Audi, Porsche, Seat, Skoda, Bentley, Bugatti e Lamborghini.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%