Telegram lancia la sua valuta digitale: a ottobre arriva Gram

Arriva la risposta a Libra, la moneta digitale di Facebook. Telegram, l’app di messaggistica rivale di Whatsapp entro fine ottobre si prepara a lanciare la sua cryptovaluta Gram. Lo segnala il New York Times, al quale un gruppo di investitori di Telegram,sotto anonimato, ha spiegato che Gram diventerà una nuova valuta online e un modo per spostare denaro in qualsiasi parte del mondo.

Cco (Photo by Christian Wiediger on Unsplash)

La notizia arriva in un momento in cui Facebook è sotto i riflettori della autorità internazionali, finanziarie e non per la cryptovaluta. Da ultimo anche l’Antitrust Ue. Tra le preoccupazioni anche quelle che  le monete dei social, al pari dei Bitcoin, possano servire a nascondere traffici di denaro, di droga o cybercrime.
Forse per non destare troppe domande, a differenza di Facebook, che ha reso pubblici i suoi piani, Telegram ha preferito restare sotto straccia.

Fondata nel 2013 dai fratelli Nikolai e Pavel Durov, imprenditori russi noti anche per aver creato il social VK, andati poi via dal paese dopo contrasti col governo, Telegram permette l’invio di messaggi crittografati tra utenti, aspetto che la hanno resa popolare tra i dissidenti politici e purtroppo anche dai terroristi. Proprio questa segretezza, applicata allo scambio di denaro, potrebbe essere un campanello d’allarme per le autorità mondiali.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rai, ecco le motivazioni per cui Agcom ha comminato 1.5 milioni di multa a Viale Mazzini

Rai, ecco le motivazioni per cui Agcom ha comminato 1.5 milioni di multa a Viale Mazzini

<strong> 20 febbraio </strong> Don Matteo castiga Albanese e Cortellesi. Schianto per Timi

20 febbraio Don Matteo castiga Albanese e Cortellesi. Schianto per Timi

Intelligenza artificiale, in Italia aumentano gli investimenti: 200 milioni nel 2019. Banca, finanza e utility i settori più attivi

Intelligenza artificiale, in Italia aumentano gli investimenti: 200 milioni nel 2019. Banca, finanza e utility i settori più attivi