Uniqlo diventa editore e lancia il suo magazine free LifeWear

Se gli editori sono costretti da tempo ad affrontare l’emorragia di investimenti pubblicitari, soprattutto nelle versioni stampate delle loro testate, questo non significa che sia diminuito l’interesse dei brand verso la carta. E la stampa.

Il marchio di abbigliamento giapponese Uniqlo ha lanciato LifeWear, magazine free da 120 pagine, supervisionato da Takahiro Kinoshita, ex editor in chief del magazine maschile giapponese Popeye. Il debutto coincide con la presentazione delle prime anticipazioni della collezione autunno-inverno. L’intenzione è di pubblicare 2 volte l’anno.

Tadashi Yanai, fondatore, presidente e ceo di Fast Retailing, proprietaria di Uniqlo (Foto Ansa – EPA/FRANCK ROBICHON)

Nel primo numero foto dedicate alle collezioni, con articoli di approfondimento su diverse città – tra cui uno sul design e Milano, dove nelle prossime settimane aprirà il primo store italiano in Piazza Corduzio 2 – e uno spazio dal titolo ’30 domande a Roger’, dedicato al campione di tennis Federer, che nel 2018 ha firmato un contratto di sponsorizzazione con Uniqlo da 300 milioni di dollari.

Una versione inglese della rivista è disponibile sul sito web del brand, mentre la versione stampata arriverà nelle prossime settimane negli store americani.

Uniqlo, ricorda il sito MediaPost, non è l’unica società ad aver inserito delle pubblicazioni nelle sue attività di marketing. Nei mesi scorsi hanno guardato alla carta stampata anche giganti tech come Airbnb, Bumble, Netflix o Facebook, che nel giugno 2018 ha lanciato ils uo magazine ‘Grow‘.

La cover del primo numero di LifeWear

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP SQUADRE DI CALCIO SOCIAL, best post e paid post di maggio. Nel mese dello scudetto nerazzurro, Juve raddoppia e celebra Buffon

TOP SQUADRE DI CALCIO SOCIAL, best post e paid post di maggio. Nel mese dello scudetto nerazzurro, Juve raddoppia e celebra Buffon

GEDI acquista il controllo del portale AutoXY; quote restanti in continuità manageriale: 20% al ceo Cito, 2% al cto Serafino

GEDI acquista il controllo del portale AutoXY; quote restanti in continuità manageriale: 20% al ceo Cito, 2% al cto Serafino

Stagione Tv 2020/21: vince Rai1, ma la vera sorpresa è Rai3. Mattarella e Conte in simulcast, Montalbano, Sanremo, Argentero e Ranieri più visti

Stagione Tv 2020/21: vince Rai1, ma la vera sorpresa è Rai3. Mattarella e Conte in simulcast, Montalbano, Sanremo, Argentero e Ranieri più visti