Aci e Ferrari in piazza Duomo per festeggiare i 90anni del Gp d’Italia e della scuderia di Maranello

La vittoria ieri di Charles Leclerc sul circuito belga di Spa, non poteva essere un’anticipazione migliore per l’evento ’90 Anni di Emozioni’, che si terrà mercoledì 4 settembre dalle ore 17 in Piazza Duomo a Milano con l’Automobile Club d’Italia (ACI) e la Scuderia Ferrari, insieme per celebrare le loro lunghe storie da protagonisti del mondo dei motori con i loro fan.

Charles Leclerc (Foto Ansa – EPA/VALDRIN XHEMAJ)

Aci festeggia la novantesima edizione del Gran Premio d’Italia a Monza, un traguardo che, insieme ad Aci Milano, organizzatore storico del GP d’Italia, e Sias (Società Incremento Automobilismo e Sport) ha deciso di trasformare in un grande evento invitando come ospite d’onore la Scuderia Ferrari, che a sua volta celebra i 90 anni dalla propria fondazione.
Piazza del Duomo sarà l’eccezionale palcoscenico per ripercorrere la storia del Gran Premio d’Italia e la straordinarietà della Scuderia Ferrari presente con vetture di ogni epoca, (alcune delle quali saranno protagoniste di una spettacolare parata) presentate da nomi storici e attuali della Formula 1 e del team di Maranello.

Sul palco campioni amatissimi come Jean Alesi, Gerhard Berger, Kimi Raikkonen, Felipe Massa, Mario Andretti, Eddie Irvine e Rubens Barrichello. Ma anche i giovani talenti della Ferrari Driver Academy, tra cui Mick Schumacher e Giuliano Alesi, e soprattutto i titolari della Scuderia Ferrari, Sebastian Vettel e Charles Leclerc accompagnati dal, team principal della Scuderia Ferrari, Mattia Binotto, dal vicepresidente della Casa di Maranello, Piero Ferrari e tanti altri nomi che hanno reso impareggiabile la storia di questa squadra.

Mattia Binotto (Foto Ansa – EPA/DIEGO AZUBEL)

A fare gli onori di casa il presidente ACI, Angelo Sticchi Damiani, impegnato in una lunga battaglia trattativa con Liberty Media, i proprietari di Formula1, per il rinnovo del contratto per il Gran Premio d’Italia con condizioni più elastiche che consentano una migliore gestione dal punto del vista del marketing territoriale e della comunicazione.
“La grande storia che ha reso unico lo sport dell’auto agli occhi del mondo. Questo è il Gp d’Italia, grazie anche a un circuito straordinario come quello di Monza: la pista più veloce, più difficile e più spettacolare di tutta la Formula dove sottolinea Sticchi Damiani, ‘semaforo verde’ che si accenderà per proiettarci verso altri 90 anni di forti passioni, grandi emozioni e stagioni indimenticabili, che infiammeranno i cuori di sportivi, appassionati, tifosi e ferraristi di tutto il mondo”.

Angelo Sticchi Damiani (Foto Ansa GIUSEPPE LAMI)

Un messaggio ai muscolosi manager di Liberty Media che hanno una visione delle gare automobilistiche più americana che tiene meno conto del rapporto mitico tra luoghi, scuderie, piloti e gli appassionati di automobilismo che devono essere sempre tenuti al giusto grado di tensione.
Dietro le quinte della complessa organizzazione dell’evento milanese le persone della comunicazione e rapporti istituzionali di Aci, con a capo Ludovico Fois, braccio destro di Sticchi Damiani, per le relazioni
esterne e politiche, in stretto contatto con la Ferrari, che oltre allo staff di comunicazione della scuderia si è mobilitata anche con la struttura Corporate ,che fa capo a Jane Reeves.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino,  devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino, devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile