Ufficiale: a Mindshare l’incarico globale nella gara media Enel

Già prima delle ferie d’agosto era considerato l’esito più probabile della consultazione iniziata in primavera (come anticipato nel numero di agosto di Prima Comunicazione). A settembre è arrivata l’ufficializzazione della vittoria di Mindshare nella gara media indetta da Enel. 

Per l’agenzia guidata da Roberto Binaghi si tratta di una conferma importante. L’incarico triennale – tra Italia, Spagna, Portogallo e tutti gli altri 32 Paesi in cui opera il gruppo guidato da Francesco Starace – vale infatti la gestione di un budget da almeno 50 milioni di euro annui.
Binaghi ha battuto la concorrenza di Publicis Media, Dentsu Aegis Network (incumbent in Spagna e Portogallo), OMG e Havas Media, ‘resistendo’ come consulente anche in territori che ambivano ad avere un riferimento nazionale diverso.

Roberto Binaghi, ceo Mindshare (foto uff stampa Mindshare)

Roberto Binaghi, ceo Mindshare (foto uff stampa Mindshare)

Enel ha fatto partire anche la gara creativa: in discussione, in questo caso, c’è la partnership con Saatchi&Saatchi, partner dell’azienda da ben 18 anni.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Usa 2020, Trump contro media e big tech: sono corrotti. Non abbiamo libertà di stampa, ma solo fake news

Usa 2020, Trump contro media e big tech: sono corrotti. Non abbiamo libertà di stampa, ma solo fake news

Conte: conosciamo il valore sociale non solo economico di cinema e spettacolo; consapevoli degli immani sacrifici chiesti

Conte: conosciamo il valore sociale non solo economico di cinema e spettacolo; consapevoli degli immani sacrifici chiesti

Fondo Dni-Google per il giornalismo ha distribuito finora in Italia 11,5 milioni di euro in 45 progetti

Fondo Dni-Google per il giornalismo ha distribuito finora in Italia 11,5 milioni di euro in 45 progetti