Qatar 2022: le dune del deserto e l’infinito nel logo dei mondiali

Le dune del deserto, la forma di una coppa, il numero 8 – quello degli stadi destinati a ospitare le partite della fase finale – e il simbolo dell’infinto. Sono questi gli elementi che si mischiano per dare vita al logo dei Mondiali 2022, in programma in Qatar dal 21 novembre al 18 dicembre 2022.

Il logo della rassegna, che per la prima volta sarà ospitata da un Paese mediorientale, è stato svelato il 3 settembre. Nella capitale del Paese, Doha l’immagine è stata proiettata sui principali edifici della città, fra cui la Torre di Doha, l’anfiteatro di Katara e l’antico porto mercantile di Al Zubarah, patrimonio dell’Unesco. Altri 23 Paesi nel mondo hanno seguito l’evento in contemporanea.

Il logo della manifestazione (Foto EPA/JuanJo Martin)

Il Qatar è al lavoro per costruire stadi e campi d’allenamento, ma anche infrastrutture. “Sarà un grande evento, ha spiegato Abdulaziz Ahmed Almalki, ambasciatore del Qatar in Italia, durante la presentazione romana. “Abbiamo costruito stadi e infrastrutture: l’80% delle opere è già completato, lo sono anche i campi di allenamento. Abbiamo mantenuto tutti i nostri impegni, siamo assolutamente in linea con i tempi”, ricordando come la costruzione di due stadi e di una parte della linea della metro sia stata realizzata da aziende italiane.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Agnelli: crescita zero per diritti tv; riposizionare i club italiani all’estero con Ronaldo e Messi; Juve-Inter forse a porte chiuse

Agnelli: crescita zero per diritti tv; riposizionare i club italiani all’estero con Ronaldo e Messi; Juve-Inter forse a porte chiuse

U.S. Polo Assn veste il nuovo polo a Cortina2020

U.S. Polo Assn veste il nuovo polo a Cortina2020

Coni-eSport: istituita una commissione per la classificazione dei videogiochi

Coni-eSport: istituita una commissione per la classificazione dei videogiochi