Il valore della privacy tra minacce e molte lacune – a cura di Reputation Manager

Notizie e approfondimenti quotidiani sul digitale a cura di Reputation Manager, la società di riferimento in Italia per l’analisi, la gestione e la costruzione della reputazione online.

 

Facebook rinuncia al riconoscimento facciale 
In nome della privacy, Facebook rinuncerà al riconoscimento facciale automatico per suggerire di taggarci nelle foto. Saranno gli utenti a consentire esplicitamente di attivare o meno la funzione.

Privacy e salute mentale
Secondo un recente studio di Privacy International, il 76.04% dei siti che in Francia, Germania e UK trattano di salute mentale contiene elementi di terze parti a fini di marketing. La ricerca è stata condotta su 136 siti e secondo i ricercatori “alcuni di questi trattano i dati personali dei visitatori come una merce, fallendo nel rispettare gli obblighi previsti dalle leggi europee sulla privacy e la protezione dei dati”.

Netflix e il sovranismo francese
Netflix dovrà adeguarsi alla nuova normativa francese sul finanziamento del cinema: riversare almeno il 16% dei ricavi nella produzione di film nazionali e programmare almeno il 30% di autori europei.

Frodi e AI
Un’azienda britannica ha subito una truffa da oltre 200 mila euro per colpa di una voce ricostruita al computer che imitava quella dell’amministratore delegato della casa madre tedesca. Si tratta di uno dei primi casi di frode tramite AI.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Usa 2020, Trump contro media e big tech: sono corrotti. Non abbiamo libertà di stampa, ma solo fake news

Usa 2020, Trump contro media e big tech: sono corrotti. Non abbiamo libertà di stampa, ma solo fake news

Conte: conosciamo il valore sociale non solo economico di cinema e spettacolo; consapevoli degli immani sacrifici chiesti

Conte: conosciamo il valore sociale non solo economico di cinema e spettacolo; consapevoli degli immani sacrifici chiesti

Fondo Dni-Google per il giornalismo ha distribuito finora in Italia 11,5 milioni di euro in 45 progetti

Fondo Dni-Google per il giornalismo ha distribuito finora in Italia 11,5 milioni di euro in 45 progetti