Gran Premio d’Italia a Monza, accordo F1-Aci fino al 2024

La grande messa in scena con le Ferrari e i campioni dell’automobilismo internazionale schierati in Piazza del Duomo a Milano per la novantesima edizione del Gran Premio d’Italia e il novantesimo anniversario della Scuderia Ferrari, è stato il degno scenario per un accordo fondamentale per il mondo dell’automobilismo nostrano e internazionale, per cui il Gran Premio d’Italia resterà nel calendario del mondiale F1 FIA per cinque anni, almeno fino al 2015. La firma pubblica tra i due mastini Chase Carey, chairman e ceo di Formula 1®) e Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia, dopo mesi di trattative anche burrascose. “Il GP d’Italia è uno dei quattro Gran Premi che facevano parte del Campionato del 1950 e sono tutt’ora presenti nel calendario e, insieme al Gran Premio di Gran Bretagna”, ha detto Carey, “ è l’unico che si è tenuto ogni anno da allora. Storia, velocità e passione sono parole che i fan del motorsport associano a Monza. La sensazione che si prova in questo Gran Premio è letteralmente unica, così come il podio che caratterizza questo circuito”.

Formula 1 Chase Carey (R) and ACI (Automobile Club Italy) Angelo Sticchi Damiani – 04 September 2019 (foto Ansa))

Il presidente l’Aci non ha nascosto la fatica per arrivare a questo traguardo: ““Una grande, sudatissima, vittoria per ACI, per Monza, per la Regione Lombardia e lo sport italiano in generale – ha dichiarato – che apre una prospettiva di cinque anni nella quale lavorare, tutti insieme, per costruire un futuro all’altezza del leggendario passato che ha fatto di Monza una capitale mondiale dello sport dell’auto. È stato un GP difficilissimo e molto sofferto, ma questa è una di quelle vittorie che fanno dimenticare ogni rischio, ogni fatica, ogni sofferenza, e lasciano dentro solo una grande gioia e una irrefrenabile voglia di festeggiare”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

CarNext.com ingaggia il campione Verstappen

CarNext.com ingaggia il campione Verstappen

Champions femminile: l’Italia si candida per ospitare la finale a Torino nel 2022 o 23

Champions femminile: l’Italia si candida per ospitare la finale a Torino nel 2022 o 23

Gazzetta dello Sport media partner della Roma fino al 2021

Gazzetta dello Sport media partner della Roma fino al 2021