Il consiglio dei ministri esercita il Golden Power su 5G di Tim, Vodafone, Fastweb e Linkem

Il 5G è uno degli ‘osservati speciali’ del Governo. Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli, ha deliberato di esercitare i poteri speciali, il cosiddetto Golden Power, su altre quattro operazioni che coinvolgono Tim, Vodafone, Fastweb e Linkem. A giugno nel mirino erano finiti gli accordi di Fastweb con Samsung.

In particolare per Linkem e Vodafone riguarda l’informativa su accordi per l’acquisto di beni e servizi per la realizzazione e la gestione di reti 5G; per Tim è relativa agli accordi conclusi prima del 26 marzo su apparati e sistemi di comunicazione rispetto ai quali la tecnologia 5G può essere considerata una naturale evoluzione; per Fastweb circa l’acquisto dalla cinese ZTE Corporation degli apparati relativi alle componenti radio per la realizzazione dell’ultima tratta della rete 5G FWA. Inoltre ha deliberato “l’esercizio dei poteri speciali, con prescrizioni, in relazione all’informativa notificata da Wind Tre circa gli accordi stipulati con Huawei”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

<strong> 16 gennaio </strong> Don Matteo stacca Zalone e Coppa Italia ed esorcizza i preti gay. Vespa al traino con le diete

16 gennaio Don Matteo stacca Zalone e Coppa Italia ed esorcizza i preti gay. Vespa al traino con le diete

Garante Privacy accelera sul caso app: Rousseau risponda entro 15 giorni. Casaleggio: dati utenti non usati per altre finalità

Garante Privacy accelera sul caso app: Rousseau risponda entro 15 giorni. Casaleggio: dati utenti non usati per altre finalità

Wikipedia torna online in Turchia. La Corte Costituzionale: «Il blocco violava libertà di espressione»

Wikipedia torna online in Turchia. La Corte Costituzionale: «Il blocco violava libertà di espressione»