9 settembre Montalbano arresta Marcuzzi. Porro batte Iacona e Gruber la Palombelli

Era la giornata della prima votazione al Parlamento per l’esecutivo giallorosso guidato da Giuseppe Conte quella del 9 settembre. Non è stata solo La7 a fare ‘servizio pubblico’.

Stavolta l’attualità politica è stata raccontata in real time – oltre che dalla solita maratona pomeridiana di Enrico Mentana (5,5% al pomeriggio, ma poi all’8,8% con il tg delle 20.00) – anche nel pomeriggio di Rai2 (Rai Parlamento al 6%). E grande sfida ‘politica’ è stata anche quella dell’access, dove Lilli Gruber è tornata con ‘Otto e Mezzo’ ed ha affrontato un’agguerrita Barbara Palombelli, che rientrava alla conduzione di ‘Stasera Italia’.

Alla sera però la gara per gli ascolti era quella tra una replica de ‘Il Commissario Montalbano’ su Rai1 e la prima puntata di ‘Temptation Island Vip’ su Canale5, con Luca Zingaretti chiamato da Viale Mazzini a cercare di uccidere nella culla la trasmissione ‘trendy’ affidata ad Alessia Marcuzzi. Sull’ammiraglia pubblica ‘La gita a Tindari’ ha ottenuto ben 4,486 milioni di spettatori ed il 21,3% di share.

Su Canale 5, invece, il docureality che mette alla prova i sentimenti di sei coppie ‘famose’ (Nathalie Caldonazzo e Andrea Ippoliti, Damiano Coccia detto Er Faina e Sharon Macrì, Serena Enardu e Pago, Ciro Petrone e Federica Caputo, Anna Pettinelli e Stefano Macchi, Simone Bonaccorsi e Chiara Esposito) ha conquistato 2,948 milioni ed il 18,2% di share. Nella fase in cui le due trasmissioni sono state in onda contemporaneamente, Rai1 è sempre rimasta nettamente davanti. In seconda serata, quando è terminata la fiction di Rai1, ‘Temptation Island’ è salito fino al 30% di share del finale. Meno teso, tornando alla prima serata, è stata il confronto tra le ‘seconde’ reti di Rai e Mediaset. Su Italia 1 il film action ‘Colombiana’ ha riscosso 1,579 milioni e 7,2% di share, conquistando il terzo posto del podio.

Su Rai2 lo spin off del cabaret napoletano ‘Made in Sud’, ‘Made in – I Ditelo Voi’, ha avuto 895mila spettatori e il 4,2% di share, finendo di fatto dietro ai talk. In tema informazione, comunque, giocavano due partite diverse la terza rete e Rete 4.

Su Rete 4 il lunghissimo ‘Quarta Repubblica’ ha raccolto 1,036 milioni di spettatori ed il 6,2% di share con Nicola Porro che ha parlato della croccante attualità con, tra i vari ospiti, Giovanni Tria, Giorgia Meloni, Luigi Marattin e Manlio Di Stefano.

Su Rai3 la nuova puntata di ‘Presa Diretta’, con Riccardo Iacona che ha indagato (usando anche lo studio e le interviste) sulla sostenibilità della filiera della moda, ha totalizzato 993mila spettatori e il 5,1% di share. In coda, infine, pura difesa ha fatto La7 (‘Body of Proof’ a 466 mila e 2,1%).

Ma torniamo alla partita giornalistica dell’access prime time.

Su La7 a ‘Otto e Mezzo’ Lilli Gruber ha schierato Carlo De Benedetti portando a casa 1,925 milioni e 8,1% di share.

Su Rete 4 Barbara Palombelli è tornata a ‘Stasera Italia’ convocando niente meno che Ferruccio de Bortoli, Federico Rampini, Giovanni Minoli, Nicola Porro e Carlo Calenda. Il salotto ultra autorevole, ma anche più ‘felpato’ del posizionamento pop della rete, ha raccolto 1,550 milioni di spettatori e 6,6% di share.

Su Rai2 la sanguigna Maria Antonietta Spadorcia a ‘Tg2 Post’ ha potuto affidarsi ‘solo’ a Gennaro Sangiuliano, Alain Friedman e Fabio Tamburini, conseguendo 1,041 milioni di spettatori e 4,35% di share.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino,  devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino, devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile

Pirateria tv, Gdf: battaglia senza sosta, sequestreremo server e profitti

Pirateria tv, Gdf: battaglia senza sosta, sequestreremo server e profitti