Inaugurate a Milano le Officine Edison, polo per l’innovazione nell’energia

Le nuove sedi delle aziende sono una forma di comunicazione come le piramidi per i faraoni. E proprio una sezione di piramide, l’antico simbolo della luce e della conoscenza, è quella che svetta sulla cima delle Officine Edison, il polo per l’innovazione e la sperimentazione di soluzioni digitali applicate al settore dell’energia, inaugurato il 12 settembre a Milano dalla società del gruppo Edf.

Il nuovo cuore delle attività di ricerca sviluppo e innovazione di Edison si trova nel quartiere della Bovisa, all’interno del PoliHub, l’incubatore del Politecnico di Milano, un ecosistema di talenti, startup e centri di eccellenza, con cui la società punta a costruire le soluzioni per un futuro di energia sostenibile.

Un momento dell’inaugurazione delle Officine; da sinistra nella foto, Nicola Monti, amministratore delegato di Edison, Roberta Cocco, assessore alla Trasformazione digitale del Comune di Milano, Ferruccio Resta, rettore del Politecnico di Milano, e Giovanni Brianza, vicepresidente esecutivo Strategia, sviluppo corporate e innovazione di Edison.

Come ha sottolineato, durante la cerimonia inaugurale, l’amministratore delegato di Edison, Nicola Monti: “Le Officine Edison sono un esempio di come le imprese, le istituzioni, il mondo accademico e le giovani generazioni possono dare un contributo concreto alla creazione di progetti innovativi, per costruire un mondo sempre più sostenibile, a misura delle comunità e del tessuto economico del territorio”.
Un obiettivo condiviso con convinzione dal Comune di Milano, come ha sottolineato l’assessore comunale alla Trasformazione digitale, Roberta Cocco: “Milano sta cambiando velocemente, è una città in piena trasformazione, sia urbana sia digitale, che negli ultimi anni ha saputo attrarre risorse, investimenti e talenti italiani e internazionali, anche grazie alla collaborazione tra il settore pubblico, privato e il mondo accademico”. Concetto ripreso dal rettore del Politecnico, che ha sottolineato come il distretto dell’innovazione che sta prendendo forma a Milano, sull’esempio dei grandi modelli internazionali, potrà generare “la massa critica necessaria per attrarre capitali e idee, alimentare lo scambio tra pubblico e privato, moltiplicare l’interesse degli investitori”.

Le Officine Edison, il nuovo polo per l’innovazione nel campo dell’energia inaugurato il 12 settembre al Politecnico Bovisa di Milano.

Alle Officine Edison sono in fase di sviluppo già diversi progetti, in particolare sulle applicazioni dell’intelligenza artificiale alle energie rinnovabili e al gas, ai servizi al cliente e all’ottimizzazione delle risorse energetiche per la produzione industriale. Un altro progetto interessante, presentato nel corso della giornata, è dedicato alla micro mobilità elettrica. Nei prossimi mesi saranno sviluppati e testati prototipi innovativi di monopattino elettrico. L’obiettivo è individuare le misure di sicurezza più idonee per la protezione dei rider e dei passanti, in modo da dare vita a un nuovo servizio di micro mobilità che potrà essere sperimentato proprio nel quartiere della Bovisa.
L’inaugurazione delle Officine ha fornito anche l’occasione per presentare i risultati della indagine online, lanciata da Edison in collaborazione con Rcs-Il Tempo delle Donne, su come viene immaginato il futuro nel campo della salute, dell’energia, delle tecnologie intelligenti, della genetica, della sostenibilità e dell’ambiente. Il cambiamento climatico preoccupa seriamente un individuo su due (solo l’11% è poco o per nulla preoccupato). Oltre l’80% del campione sostiene che dovremmo cambiare il nostro stile di vita; il 54% confida che “troveremo il modo di produrre energia in modo sostenibile grazie alle nuove fonti di energia”, il 34% è convinto che “svilupperemo economie di tipo circolare per le quali nulla va sprecato” e il 28% ritiene che saremo in grado di “valorizzare la biodiversità”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rai, Salini: condivido la contrarietà per i toni dell’intervista di Vespa, faremo chiarezza

Rai, Salini: condivido la contrarietà per i toni dell’intervista di Vespa, faremo chiarezza

Sky Italia, Carlo Mariotta torna come director of sport rights acquisition, properties management and partner relations

Sky Italia, Carlo Mariotta torna come director of sport rights acquisition, properties management and partner relations

Rai: Francesca Flati nuovo capogruppo M5S in Vigilanza dopo Paragone. Foa? “Possibile che la nostra valutazione sia cambiata”

Rai: Francesca Flati nuovo capogruppo M5S in Vigilanza dopo Paragone. Foa? “Possibile che la nostra valutazione sia cambiata”