Odeon Cinemas Group riorganizza le regioni operative. L’area Europa del Sud incorpora la Germania

Odeon Cinemas Group, gruppo di cui fa parte anche UCI Italia, rafforza la sua struttura puntando sull’unificazione dei territori in 3 grandi regioni operative. In particolare l’Europa del Sud, composta finora da Italia, Spagna e Portogallo, amplia i suoi confini con l’incorporazione della Germania.

Lo  comunica una nota secondo cui OCG ha come obiettivo il miglioramento della propria efficienza in tutti i settori, un percorso che passa anche attraverso l’ottimizzazione della struttura generale del Gruppo. Per attuare il piano di crescita e sfruttare al massimo le sinergie interne, ODEON sarà così articolata in 3 grandi regioni al posto delle 5, di dimensioni inferiori, attualmente esistenti. La società si presenta oggi strutturata nelle aree Europa del Sud, Europa del Nord, Regno Unito e Irlanda, ciascuna guidata da un amministratore delegato.

Ramón Biarnés

L’attuale regione dell’Europa del Sud, guidata da Ramón Biarnés, amplia il suo territorio incorporando UCI Germania. Dopo l’unione nel 2018 tra UCI Italia, Cinesa Spagna e UCI Portogallo sotto la regione del Sud Europa, la crescita è stata esponenziale e il gruppo è fiducioso che ora il successo possa essere ancora maggiore.

Ramón Biarnés, Amministratore Delegato della regione dell’Europa del Sud di ODEON, ha una lunga storia di gestione aziendale in tutta Europa e si dice “entusiasta di questa nuova sfida di trasformazione della nostra azienda e assolutamente convinto che rafforzerà tutti i territori della regione meridionale e, per estensione, il gruppo ODEON”.

La condivisione di competenze ed esperienze in mercati diversi e in modo totalmente innovativo nell’industria cinematografica globale, si tradurrà in un’ottimizzazione dei risultati e in un’offerta di servizio eccellente per i clienti. Le squadre operative dei diversi territori che compongono la regione appena ampliata stanno lavorando e continueranno a lavorare per un obiettivo comune: offrire ai clienti la migliore esperienza cinematografica possibile.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Le famiglie italiane e la loro ‘nuova normalità digitale’ nel rapporto Auditel/Censis sul lockdown

Le famiglie italiane e la loro ‘nuova normalità digitale’ nel rapporto Auditel/Censis sul lockdown

Rai, per il sottosegretario Martella serve cambiare governance e sistema

Rai, per il sottosegretario Martella serve cambiare governance e sistema

Mia, boom di presenze: 8mila visite on site e online, tantissimi gli stranieri da 50 Paesi

Mia, boom di presenze: 8mila visite on site e online, tantissimi gli stranieri da 50 Paesi