In edicola il primo numero dell’Officiel Italia rinnovato con la direzione di Giampietro Baudo

Esce il primo numero dell’Officiel Italia rinnovato sotto la direzione di Giampietro Baudo. Intitolato The Statement Issue, dedica più di 300 pagine alle collezioni Fall/Winter 2019-20:

Giampietro Baudo

Giampietro Baudo

“Con un nuovo team editoriale e nuovi fotografi abbiamo pensato a un bookazine guidato dalla moda che resta in edicola per tre mesi. È il primo capitolo di una storia radicata nella moda e che racconta desideri realizzabili e non sogni irraggiungibili”, spiega Baudo, direttore anche dell’Officiel Hommes Italia che uscirà a ottobre in una nuova veste “raccontando quello che oggi è la moda con uno sguardo moderno sul lusso e una vocazione internazionale”.


Protagoniste del numero dell’Officiel Italia sono sei icone contemporanee ritratte da sei grandi fotografi: Kylie Minogue, scattata a Londra da Richard Phipps e intervistata dallo stilista Giambattista Valli; poi Jennifer Connelly, Bella Thorne, Miriam Leone, Isabeli Fontana e Sita Abellan. Firmano i servizi che illustrano le tendenze di stagione i fotografi Michel Comte, Vincent Peters, Gilad Sasporta, Marc Hibbert, Lorenzo Bringheli e Ronald Dick.

Completa il numero un inserto speciale dedicato alla haute couture, un viaggio tra passerelle e atelier curato da Pamela Golbin, dal reportage nella Valle dei templi per scoprire l’alta moda di Dolce & Gabbana, alla scoperta dei laboratori segreti di Fendi e Dior fino alle immagini sensuali di Harry Peccinotti, autore di calendari Pirelli entrati nel mito e tornato in questa occasione sul set dopo una lunga assenza. “La couture è parte della nostra storia”, sottolinea Baudo. “Il claim del giornale è L’Officiel de la couture e de la mode, e abbiamo cercato di recuperare un’eredità importante regalandole una nuova modernità”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Agcom, ammissibile il progetto FiberCop (Tim); ora approfondimenti

Agcom, ammissibile il progetto FiberCop (Tim); ora approfondimenti

Poco spazio nel mondo dei video online. A soli 6 mesi dal lancio, chiude il servizio streaming Quibi

Poco spazio nel mondo dei video online. A soli 6 mesi dal lancio, chiude il servizio streaming Quibi

Rai, Barachini scrive a Gualtieri e Salini per sollecitare un’audizione su conti e piano industriale

Rai, Barachini scrive a Gualtieri e Salini per sollecitare un’audizione su conti e piano industriale