Pirateria tv, Gdf: battaglia senza sosta, sequestreremo server e profitti

Il lavoro del Nucleo speciale per la tutela della privacy e delle frodi tecnologiche, così come quello di tutti gli altri reparti del Corpo, non conoscerà sosta nel contrastare chi viola il copyright, anche editoriale. Lo assicura il Comandante generale della Guardia di Finanza, Giuseppe Zafarana in un’intervista a La Repubblica. “L’operazione di due giorni fa sulla pirateria digitale – sottolinea – non solo è stata una delle più importanti mai condotte al livello internazionale, ma è l’inizio di un cammino. E non sto dunque parlando solo di cinema, eventi sportivi televisivi, musica, ma anche di contenuti giornalistici. Di informazione. Quale che sia la piattaforma di diffusione: carta o digitale”. La guerra alla pirateria “non è una guerra alla libertà della Rete” ma “un modo per liberarla” da chi distorce il mercato, accumula risorse importanti evadendo la fiscalità, mette in ginocchio l’editoria e “spalanca praterie” all’informazione fake. Con il Nucleo antifrode “ho disposto attività investigative sul copyright editoriale che saranno penetranti e che svilupperemo con l’Autorità giudiziaria”. Gli obiettivi sono interrompere immediatamente le attività di pirateria in corso, individuando e sequestrando i server che utilizza, ovunque siano, e confiscando i profitti di chi viola il copyright. La rete “di cooperazione internazionale, giudiziaria e di polizia, le sinergie virtuose che abbiamo con Agcom e che in questi anni ci hanno consentito di oscurare circa 350 siti in Rete, ci consentiranno di vincere questa battaglia”. Della pirateria, comunque non risponde solo il pirata, “ma, in alcuni casi, anche chi al pirata si rivolge – ricorda – Parliamo di sanzioni di natura penale”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Verizon a caccia di acquirenti per HuffPost

Verizon a caccia di acquirenti per HuffPost

Fb: nuove misure contro le interferenze nelle elezioni. Il social etichetterà post di media a controllo statale e contenuti falsi

Fb: nuove misure contro le interferenze nelle elezioni. Il social etichetterà post di media a controllo statale e contenuti falsi

Matilde Bernabei di Lux Vide nominata Cavaliere del lavoro.  Prima donna del settore audiovisivo

Matilde Bernabei di Lux Vide nominata Cavaliere del lavoro. Prima donna del settore audiovisivo