Privacy: ok dal Senato alla proroga del collegio Garante

Via libera dall’Aula del Senato all’unanimità (258 sì) al Dl per per assicurare la continuità delle funzioni del Collegio del Garante per la protezione dei dati personali. Il decreto, in scadenza il 6 ottobre, passa ora all’esame della Camera.

Il provvedimento proroga il rinnovo dei componenti del Collegio che dovrà essere completato entro il 31 dicembre di quest’anno e non più entro 60 giorni dall’entrata in vigore del decreto (e quindi il 7 ottobre).

SEDE GARANTE PRIVACY PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Inoltre si prevede che restino validi gli atti e i provvedimenti adottati e siano fatti salvi gli effetti prodottisi e i rapporti giuridici sorti sulla base del decreto legge 64/2019 di modifica di precedenti norme in materia di golden power che è decaduto senza essere stato convertito in legge dal Parlamento.

L’Assemblea ha approvato anche un ordine del giorno della Lega, riformulato dal Governo, che impegna l’Esecutivo ad “affrontare in tempi rapidi” la tematica della retroattività dell’Iva sulle autoscuole dopo la sentenza della Corte di Giustizia europea.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL e post più popolari. A luglio stravince Fazio per persistenza; Temptation Island ‘solo’ secondo

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL e post più popolari. A luglio stravince Fazio per persistenza; Temptation Island ‘solo’ secondo

Ferrero primo italiano fra i 500 paperoni al mondo, Del Vecchio 56°.  Bezos il più ricco, poi Gates e Zuckerberg – LA LISTA DEI 500

Ferrero primo italiano fra i 500 paperoni al mondo, Del Vecchio 56°. Bezos il più ricco, poi Gates e Zuckerberg – LA LISTA DEI 500

Il titolo Gedi esce da Piazza Affari. Giano Holding arriva al 100% e avvia il delisting

Il titolo Gedi esce da Piazza Affari. Giano Holding arriva al 100% e avvia il delisting