Rai, Freccero: me ne vado il 28 novembre, mi sono divertito. Il mio successore? Lo deciderà Salini

“Vado via allo scadere del contratto, il  28 o il 29 novembre. Lo confermo. Mi dispiace perché dicembre è ancora un mese dove ci sono delle cose importanti.Mi sono divertito, la mia Rai2 non è in crisi ma è ora di fare una bella fotografia ovale per la mia lapide al cimitero”. Lo dice ridendo e con ironia Carlo Freccero,  direttore di Rai2, il cui contratto scade alla fine di novembre e per  legge non potrà essere rinnovato.

Carlo Freccero (Foto ANSA/ ETTORE FERRARI)

Freccero parla a margine della presentazione di ‘Bangla’, il film  coprodotto da Fandango e Timvision, che andrà in prima serata su Rai2  il prossimo 8 ottobre, e dice: “Siamo in leggero ritardo con la
partenza del palinsesto, sono produzioni faticose. Poi ci sono le due  puntate di Arbore che deve fare e che non posso annunciare perché c’è un patto fra noi due e tre commedie di Salemme in diretta, ma con un
linguaggio televisivo. Fazio partirà il 29 mentre Il Collegio il 22”.

A chi gli chiede che farà dopo, Freccero risponde sorridendo: “Chi lo  sa? lo dirò dopo. Il bilancio lo farò alla fine, mi sembra più  corretto – dice – E’ chiaro che conto molto su questo nuovo prime  time, sarei deluso se non andasse bene come immagino. Ma parlerò alla  fine di novembre, quando andò via. Il mio successore? Lo deciderà Salini”, conclude. (AdnKronos)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio.  Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio. Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)

Rai, Salini fa causa a Striscia. “Diritto di satira è inviolabile, ma c’è un limite quando si appoggia su notizie non veritiere”

Rai, Salini fa causa a Striscia. “Diritto di satira è inviolabile, ma c’è un limite quando si appoggia su notizie non veritiere”