La Cucina Italiana sbarca negli Stati Uniti con sito e magazine trimestrale

La Cucina Italiana è il mensile di cucina di Conde Nast che quest’anno compie 90 anni, torna negli Stati Uniti. 

Da questa settimana è infatti online il sito de La Cucina Italiana (https://www.lacucinaitaliana.com) rivolto al mercato americano. Sette canali interamente dedicati al mondo enogastronomico: dai trend in cucina agli eventi sul territorio, dai viaggi alla scoperta dei sapori regionali ai segreti degli chef. Più di 25 mila ricette che spaziano dalla cucina tradizionale a quella contemporanea, video tutorial, schede personalizzate e tantissime news.

Il 10 ottobre verrà presentato in anteprima da Eataly Flatiron a New York il magazine trimestrale de La Cucina Italiana. Più di 100 ricette pensate per il mercato americano: da quelle della nonna reinterpretate in chiave contemporanea ai dolci regionali. Dai piatti tradizionali made in Italy ai viaggi enogastronomici. Dagli abbinamenti inaspettati, come quello tra vino e pizza, fino ai panettoni gastronomici pensati per le feste ma in versione vegan.

A tutto questo si aggiunge una newsletter geolocalizzata settimanale per essere sempre aggiornati sulle aperture di nuovi ristoranti italiani, sugli eventi di food e wine tasting, e sulle ricette dei piatti tipici della cucina italiana preparati da famosi chef americani.

La Cucina Italiana acquisita da Condé Nast nel 2013, è cresciuta rapidamente grazie all’evoluzione del brand. Per la prima volta nella sua storia Condé Nast Italia diretta dall’amministratore delegato Fedele Usai esporta un brand italiano all’estero con un piano di internazionalizzazione sviluppato dal business director Alessandro Belloni.

«La nostra espansione dimostra come un brand acquisito nel 2013 e interamente gestito da Condé Nast Italia possa diventare internazionale e multimediale” dice Francesca Airoldi, CMO di Condé Nast Italia. “La missione non è solo quella di esportare l’eccellenza della cucina e del cibo made in Italy, grazie ad un unico hub editoriale che coordinerà tutte le attività degli editor in America, ma anche quella di guidare e accompagnare i marchi italiani grazie a una comunicazione attenta alle richieste, alle esigenze e alle specificità dei mercati esteri».

«È per noi una grande soddisfazione poter esportare nel mondo il nostro concetto di convivio e dare vita a un modello di sviluppo editoriale unico nel suo genere» dice Maddalena Fossati, direttore de La Cucina Italiana e de La Cucina Italiana International.

 

Grazie alla direzione strategica e operativa della sede italiana di Condé Nast, La Cucina Italiana esporta negli Stati Uniti la sua visione nazionale della tavola e della cultura enogastronomica, puntando a diventare il riferimento assoluto dell’autentica cucina di casa nostra.

 

La Cucina Italia è presente in Italia, Repubblica Ceca, Turchia e Serbia.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il mercato M&E italiano nel 2020 cala il valore a 30,9 miliardi, -9,5% causa Covid. PwC: spesa adv -19,7% – NUMERI E INFOGRAFICHE

Il mercato M&E italiano nel 2020 cala il valore a 30,9 miliardi, -9,5% causa Covid. PwC: spesa adv -19,7% – NUMERI E INFOGRAFICHE

Massimo Caputi, capo dello Sport del Messaggero, licenziato “per giusta causa”. Lo scrive Professione Reporter

Massimo Caputi, capo dello Sport del Messaggero, licenziato “per giusta causa”. Lo scrive Professione Reporter

Papa Francesco: importante una comunicazione onesta per raccontare la verità su quel che sta succedendo all’interno della Chiesa

Papa Francesco: importante una comunicazione onesta per raccontare la verità su quel che sta succedendo all’interno della Chiesa