29 settembre Cala ma vince Imma Tataranni, D’Urso precede Fazio, Giletti si difende

Malattie serie e gravi sotto i riflettori in molti dei talk. Con la frequenza crescente, in particolare, con cui i possibili protagonisti dei programmi contenitore finiscono all’ospedale e le trasmissioni sono costrette a mostrare le immagini dei Pronto Soccorso (ieri è successo a Simona Ventura con Vittorio Cecchi Gori e a Barbara D’Urso con Francesca De Andrè, ma era già successo con Gina Lollobrigida e Albano) che la dice lunga sulle ‘patologie’ della tv e forse anche della ‘matura’ società italiana.

E’ stata per il resto una sorta di giornata delle occasioni perdute, sportivamente parlando, quella di domenica 29 settembre.

Nel day time, infatti, Matteo Trentin ha perso all’ultimo momento la volata del mondiale di ciclismo, mentre la Ferrari ha regalato alla Mercedes la vittoria con doppietta del Gp di Russia di Formula 1. Alla sera, invece, c’era grande attesa per la verifica, dopo la buona partenza di sette giorni prima, della fiction in prima tv ‘Imma Tataranni’ alle prese con la concorrenza interna di Fabio Fazio, al ritorno sulla seconda rete, oltre che con quella di Barbara D’Urso sull’ammiraglia rivale.

 

Ebbene, la storia del magistrato materano inventato da Mariolina Venezia, ha vinto ma ha pagato dazio: la scorsa settimana aveva ottenuto 5,1 milioni di spettatori ed il 23% di share, ieri è atterrata a 4,389 milioni con il 20,1% di share.

Sul secondo gradino del podio per ascolti si è issato solo virtualmente Carlo Freccero. ‘Che tempo che fa’, con Fabio Fazio, Luciana Littizzetto on stage e tra gli ospiti Michela Murgia, Manuel Bortuzzo, Enrico Brignano, Giovanni Tria, Federica Pellegrini e Mamhood, ha raccolto 1,9 milioni di spettatori e l’8,2% con la prima parte, conquistando il risultato preventivato.

Più tardi, la fase de ‘Il tavolo’, con Gigi Marzullo, Mago Forest, Raul Cremona, Ale & Franz, Nino Frassica e quindi Fabio Rovazzi, Daniele Liotti e Carolina Stramare ha ottenuto 1,562 milioni e l’8,42%. E nel preserale, ‘Che tempo farà’, con Gino Strada tra gli ospiti ha portato a casa quasi 1 milione ed il 5% di share. Dati che possono fare considerare complessivamente buono, ma non esaltante, oltre che ‘pericoloso’ per Rai1 l’atterraggio di Fazio e Littizzetto sulla seconda rete.

Sul terzo gradino virtuale del podio, ma correndo ampiamente da seconda nella fase di contrapposizione con la trasmissione di Fazio, si è installata su Canale 5 c‘Live- Non è la D’Urso’. Barbara D’Urso ha aperto con il caso Caniggia dopo avere allertato gli spettatori sul collasso ed il trasporto in ospedale di Francesca De Andrè, annunciata come ospite. Proponendo pure Rocco e Rosa Siffredi, Lele e Diana Mora, e il ritorno di Adriano Panzironi, la trasmissione ha totalizzato 1,8 milioni di spettatori e l’11,2% di share tra le 21.33 e le 25.21, in flessione di 3 punti rispetto alla puntata precedente.

Dietri ai primi è arrivata la prima tv del fantasy distopico ‘Independence Day: Rigenerazione’; questa pellicola ha portato Italia1 a 1,788 milioni di spettatori e l’8,32% di share.

Ha corso meno veloce ma ha fatto bene il posticipo di Sky: Milan-Fiorentina, infatti, ha avuto 1,543 milioni di spettatori ed il 6,7%.

 

Lontano dai primi è arrivato Massimo Giletti. Che ha aperto con una lunghissima intervista a Luigi Di Maio e poi ha parlato di Sicilia e dei ‘Gattopardi’ della politica e quindi di baby squillo, conquistando alla fine, con altre pagine del talk e altri ospiti, 1 milione di spettatori ed il 5,6% di share.

Su Rai3, invece, la nuova puntata de ‘Il Borgo dei borghi’, con Camila Raznovich e Philippe Daverio e Pierluigi Odifreddi nel cast si è attestata a 976mila spettatori ed il 4,3% di share.

 

Su Rete 4 è finita in coda e distaccata la pellicola drammatica ‘Prisoners’, con Hugh Jackman, che ha totalizzato 691mila spettatori e il 3,9% di share.

In day time, oltre a quello di Mara Venier (‘Domenica In’ a 17,12% e 16,36% con Maurizio Costanzo in apertura), da registrare il risultato su Rai2 prima dell’ora di pranzo di ‘La Domenica Ventura’ (in progresso al 4,2%) e quello dopo l’ora di pranzo di ‘Quelli che il calcio’ (5% e 5,9%). Sulla terza rete ‘Mezzora in più’, con Lucia Annunziata alla conduzione e Roberto Gualtieri, Giancarlo Giorgetti, Marco Damilano ospiti in sequenza, ha avuto al battesimo autunnale il 5,53% di share. Senza confliggere con la Venier più tardi ‘Domenica Live’ su Canale 5 (13,61%) stavolta ha vinto il confronto con Francesca Fialdini su Rai1 (‘Da noi a ruota libera’ al 12,65% tra le 17.36 e le 18.38).

Sempre in day time notevoli i risultati della Formula 1: alle 13.10 in diretta su Sky la gara di Sochi ha avuto 1,5 milioni di spettatori ed il 9,5% di share. In differita su Tv8 alle 18.00 il gp vinto da Lewis Hamilton su Valterri Bottas e Charles Leclerc ha totalizzato 1,750 milioni di spettatori e l’11,35%.

 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL e post più popolari. A luglio stravince Fazio per persistenza; Temptation Island ‘solo’ secondo

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL e post più popolari. A luglio stravince Fazio per persistenza; Temptation Island ‘solo’ secondo

Ferrero primo italiano fra i 500 paperoni al mondo, Del Vecchio 56°.  Bezos il più ricco, poi Gates e Zuckerberg – LA LISTA DEI 500

Ferrero primo italiano fra i 500 paperoni al mondo, Del Vecchio 56°. Bezos il più ricco, poi Gates e Zuckerberg – LA LISTA DEI 500

Il titolo Gedi esce da Piazza Affari. Giano Holding arriva al 100% e avvia il delisting

Il titolo Gedi esce da Piazza Affari. Giano Holding arriva al 100% e avvia il delisting