Facebook, a fine ottobre lancia la sezione News. Ma pensa di pagare solo alcuni editori

Per la fine di ottobre è previsto il debutto della nuova sezione dedicata alle news. Ma solo una parte dei 200 editori coinvolti al momento nel progetto verrà pagata. Lo sostiene il Wall Street Journal, secondo cui il social sarebbe in contatto con testate del calibro di Dow Jones, Washington Post, New York Times, Business Insider, BuzzFeed, HuffPost e Philadelphia Inquirer, ma il progetto è estendere il numero di editori coinvolti.

Secondo il quotidiano, solo un quarto delle testate riceverà un compenso. La restante parte beneficerà solo della possibilità di far apparire i propri contenuti sulla piattaforma e di drenare traffico web, riproponendo – fa notare la testata – un piano simile a quello messo già in campo per Watch, la piattaforma di video lanciata da Menlo Park nel 2017.

Campbell Brown, head of news partnerships di Facebook

La sezione notizie dovrebbe apparire nella parte inferiore dell’app. Come anticipato nelle scorse settimane, i titoli delle ‘Top news’ saranno scelti da un team di redattori di 25 persone, che dovrebbe essere coordinato dal premio Pultzer Anne Kornblut (con un passato al Washington Post, New York Times e Boston Globe), quelli delle sottosezioni come sport e spettacoli da un algoritmo.

Il progetto è rendere il servizio sempre più personalizzabile, tanto che dovrebbe essere previsto anche un collegamento a Today In, il progetto di Facebook dedicato alle notizie locali. “Abbiamo lavorato a stretto contatto con le testate giornalistiche per enfatizzare le segnalazioni originali e rendere molto più facile trovare le notizie più rilevanti”, ha spiegato Campbell Brown, vicepresidente delle partnership globali di notizie di Facebook.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Giornalisti: nasce la mutua Casagit Salute

Giornalisti: nasce la mutua Casagit Salute

<strong> 11 dicembre </strong> I Medici chiude calando, sorpresa Salemme. E Atalanta

11 dicembre I Medici chiude calando, sorpresa Salemme. E Atalanta

Sviluppatori software e consulenti digitali, cresce la richiesta di professionisti Ict in Italia: 106 mila offerte nel 2018 (+27%)

Sviluppatori software e consulenti digitali, cresce la richiesta di professionisti Ict in Italia: 106 mila offerte nel 2018 (+27%)