Settembre in crescita per le property digitali di Hearst Italia

Settembre in crescita per le property digitali di Hearst Italia. Rispetto allo stesso mese del 2018 il network ha registrato un +97% di sessioni e un +59% di browser unici (dati Google Analytics). Numeri che, rileva una nota dell’editrice, corrispondono in termini assoluti a più di 22 milioni di visite, con utenti che nel mese raggiungono quota 12,6 milioni.

Elle e Esquire sono i siti che registrano i risultati più alti, con sessioni in crescita rispettivamente del 159% e il 127% di sessioni. Significativi i dati di Marie Claire (+111%), Elle Decor (+104%) e Cosmopolitan (+60,4%).

A settembre per la prima volta, ricorda ancora l’editrice – che nel 2020 si allargherà con l’arrivo in Italia di  Harper’s Bazaar -, quattro dei cinque siti di Hearst (Elle, Cosmopolitan, Marie Claire ed Esquire) sono entrati tra i primi 60 in Italia delle rilevazioni di Audiweb Weekly.

Crescita del bacino video, che nei primi nove mesi di quest’anno ha messo a segno un +325% rispetto alla fine del 2018.

Massimo Russo

Massimo Russo, chief digital officer Italia e Western Europe di Hearst, interpreta questi dati come il risultato “di un’attenzione a rafforzare la relazione di fiducia con gli utenti, intrattenerli, fornire contenuti e servizi in grado di migliorare la loro vita quotidiana”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Alfasigma lancia un contest per giovani giornalisti con una borsa di studio nella redazione di Open

Alfasigma lancia un contest per giovani giornalisti con una borsa di studio nella redazione di Open

Access Live Communication, Max Up, Us Up e Radio insieme per il progetto Drive-In Milano

Access Live Communication, Max Up, Us Up e Radio insieme per il progetto Drive-In Milano

ilLibraio.it cresce e si rinnova: più sezioni e newsletter personalizzate

ilLibraio.it cresce e si rinnova: più sezioni e newsletter personalizzate