Rai, Anzaldi annuncia un’interrogazione al ministro della Giustizia sul caso legittimità della nomina di Foa

Sul Cda Rai pende il ricorso della consigliera Borioni contro la nomina di Foa a presidente. Secondo quanto ha scritto Prima Comunicazione  la sentenza è già pronta, sembra che sia stata definita già dal 5 luglio, quindi a breve dovrà essere pubblicata. Che fine ha fatto? Con una spada di Damocle del genere, che potrebbe portare a dichiarare illegittimi tutti gli atti del Cda presi a maggioranza semplice, come può la magistratura continuare a non formalizzare la sua decisione? Il destino dell’azienda che gestisce quasi 2 miliardi di euro del canone degli italiani dipende da questa sentenza, è interesse di tutti che la situazione venga chiarita prima possibile.


E la Rai come può pensare di andare avanti sul Piano Industriale come se niente fosse? Come possono il Governo e il Ministero dello Sviluppo Economico fare finta di nulla? Davvero qualcuno pensa di andare ancora avanti con la presidenza leghista della Rai?
Presenterò nelle prossime ore un’interrogazione al ministro della Giustizia Bonafede per sapere che fine ha fatto la sentenza del Tar del Lazio sul ricorso Borioni, ferma in modo inspiegabile da ben 3 mesi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Raimondo Zanaboni lascia la guida della pubblicità Rcs.  “Nuovo percorso professionale”

Raimondo Zanaboni lascia la guida della pubblicità Rcs. “Nuovo percorso professionale”

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali