- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

6 ottobre Solo Tataranni batte Inter-Juve. Poi D’Urso e Fazio, tiene Giletti

Il calcio protagonista domenica 6 ottobre, con il derby d’Italia su Sky a monopolizzare l’attenzione degli sportivi e a distrarre (molto) il pubblico generalista.

Sulla pay tv la partita vinta per due a uno dai bianconeri al Meazza ha avuto ben 3,244 milioni ed il 13,3% di share, vero e proprio record per Sky, divenendo di fatto il secondo programma più visto per ascolti.

Ha vinto facile comunque, la sfida tra le tv tradizionali la fiction in prima tv su Rai1. ‘Imma Tataranni’ con Vanessa Scalera nei panni del Sostituto Procuratore di Matera si è confermata a 4,4 milioni di spettatori ed il 19,5% di share (due settimane fa all’esordio aveva ottenuto 5,1 milioni di spettatori ed il 23% di share, la settimana scorsa era atterrata a 4,389 milioni con il 20,1% di share).

Sul secondo gradino del podio per ascolti tra le proposte ‘classiche’ si è issata Barbara D’Urso. Su Canale 5 ‘Live- Non è la D’Urso’ ha aperto con il discusso guru riccioluto delle diete Adriano Panzironi, e poi ha proposto Giorgia Meloni, Katia Ricciarelli, Alba Parietti, Aida Nizar, Giucas Casella, Marco Columbro, Maria Teresa Ruta, Enzo Paolo Turchi, Giampiero Mughini, e quindi Alessandra Mussolini e Vittorio Sgarbi, e ha totalizzato 2,272 milioni di spettatori e 13,3% di share tra le 21.19 e le 25.21.

D’Urso, inoltre, ha vinto in nottata, dalle 23.35 in poi.

Sul terzo gradino del podio si è installata Rai2. ‘Che tempo che fa’, con Luciana Littizzetto e Filippa Lagerback nella formazione di base e tra gli ospiti j-Ax, Kim Phuc, Virginia Raffaele, Paolo Bonolis, Roberto Burioni e Mika ha conquistato 1,8 milioni di spettatori e 7,3% con la prima parte, dalle 21.07 alle 22.37; e con Gigi Marzullo, Mago Forest, Lucia Ocone, Gianni Rivera, Nino Frassica, Claudio Bisio, Raoul Cremona nella parte del tavolo ha ottenuto 1,587 milioni e l’8,04%.

Staccata dal podio è arrivata la pellicola fantasy ‘The Pince of Persia: Le sabbie del tempo’ che ha ha portato Italia 1 a 1,4 milioni di spettatori e il 6% di share. Molto peggio, in tema cinema, ha fatto il cult ‘The Bourne identity’ che su Rete 4 che ha avuto 800mila spettatori ed il 3,7%, arrivando ‘ultimo’ in graduatoria.

Si è difeso come sette giorni prima Massimo Giletti. Che ha aperto sui fatti di Trieste e poi ha intervistato in collegamento Matteo Salvini e quindi ha parlato di Sicilia, reddito di cittadinanza e tante altre vicende, conquistando alla fine, 1,050 milioni di spettatori ed il 5,5% di share. Su Rai3, invece, la nuova puntata de ‘Il Borgo dei borghi’, con Camila Raznovich e Philippe Daverio e Pierluigi Odifreddi nel cast si è confermata a 991mila spettatori ed il 4,1% di share.

In day time, oltre a quello di Mara Venier (‘Domenica In’ a 16,3% e 15,5% con Gabriel Garko in apertura), da registrare il risultato su Rai2 prima dell’ora di pranzo di ‘La Domenica Ventura’ (al 4%) e quello dopo l’ora di pranzo di ‘Quelli che il calcio’ (in progresso a 5,3% e 7,3%).

Sulla terza rete ‘Mezzora in più’, con Lucia Annunziata alla conduzione e Matteo Renzi, Enzo Amendola e Luigi Bagnai ospiti, ha avuto il 6,5% di share.

Senza confliggere con la Venier più tardi ‘Domenica Live’ su Canale 5 (tra le 17.22 e le 18.33 a 13,69%) stavolta ha vinto di misura il confronto con Francesca Fialdini su Rai1 (‘Da noi a ruota libera’ al 12,97% tra le 17.36 e le 18.41).

Sempre in day time discreti i risultati della MotoGp: alle 14.10 in differita su Tv8 la gara in Tailandia che ha aggiudicato l’ottavo titolo a Marc Marquez ha totalizzato 1,363 milioni di spettatori e l’8,5%.