L’Adv punta sulla Generazione Z: nel 2020 rappresenterà il 40% dei consumatori

Notizie e approfondimenti quotidiani sul digitale a cura di Reputation Manager, la società di riferimento in Italia per l’analisi, la gestione e la costruzione della reputazione online.

 

Addio Millennials. All’Advertising Week di New York la pubblicità punta su Gen Z, i nati dopo il 1996, la prima generazione di “social natives” che rappresenta il gruppo demografico più influente del pianeta, e che entro il 2020, raggiungerà 2.56 miliardi di individui e conterà il 40% dei consumatori.

Spotify ha scelto Milano come hub per la macroarea di Sud e Est Europa che raggruppa 18 Paesi. Il 2020 sarà l’anno dei podcast, ad oggi sulla piattaforma si contano infatti 450mila serie con una fruizione cresciuta del 100% anno dopo anno. L’obiettivo è che arrivino valere il 20% degli ascolti complessivi sulla piattaforma, spiega l’italiana managing director Federica Tremolada (ex Google).

Netflix e Mediaset sono già alle nozze d’oro: il ceo Reed Hastings ha annunciato un investimento da 200 milioni di euro su contenuti italiani, per 7 film, che saranno visibili sulla piattaforma in tutto il mondo e presto Netfilx aprirà una sede legale in Italia, per pagare le tasse qui.

Amazon Prime Video lancia in Italia “Celebrity Hunted”, nuovo programma a metà fra un reality e un game show che andrà in onda a marzo in sei puntate, dove vip nostrani come Totti e Claudio Santamaria dovranno tentare di tutto per far perdere le loro tracce.

L’hashtag #PioliOut  è diventato in breve il primo in Italia ieri su Twitter e a metà pomeriggio era addirittura il terzo su scala mondiale. Decine di migliaia di messaggi, quasi tutti contrari alla decisione del Milan di puntare sull’ex tecnico di Inter, Lazio e Fiorentina.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Verizon a caccia di acquirenti per HuffPost

Verizon a caccia di acquirenti per HuffPost

Fb: nuove misure contro le interferenze nelle elezioni. Il social etichetterà post di media a controllo statale e contenuti falsi

Fb: nuove misure contro le interferenze nelle elezioni. Il social etichetterà post di media a controllo statale e contenuti falsi

Matilde Bernabei di Lux Vide nominata Cavaliere del lavoro.  Prima donna del settore audiovisivo

Matilde Bernabei di Lux Vide nominata Cavaliere del lavoro. Prima donna del settore audiovisivo