Editoria, Martella: nuova legge dopo l’approvazione della legge di Bilancio; stiamo pensando di introdurre varie cose…

La nuova proposta di legge sull’editoria, ‘Editoria 5.0’ sarà presentata “dopo l’approvazione della legge di Bilancio”. Lo ha annunciato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’Editoria, Andrea Martella, a Firenze per il convegno dell’Ordine dei Giornalisti ‘Informazione sotto scorta’.
“Si tratta – ha spiegato Martella – di avere una nuova legge sull’editoria che possa tenere conto delle trasformazioni della società di questi anni, e della crisi molto dura che hanno attraversato e stanno attraversando le imprese del settore editoriale”. Una legge, ha spiegato, “che faccia i conti con l’innovazione tecnologica e con la rivoluzione digitale” e che contenga “misure, incentivi e politiche particolari per sostenere il settore del giornalismo e dell’editoria”.

Andrea Martella (Foto ANSA/GIUSEPPE LAMI)

“Stiamo pensando – ha aggiunto – di introdurre varie cose: turn over, regole contrattuali diverse, e di fare in modo che il precariato non sia il dato strutturale che riguarda molte redazioni. Questo è possibile farlo con scelte adeguate e con il tempo necessario: bisogna tenere in considerazione quello che si è creato fino qui, e introdurre regole nuove che facciano in modo che il precariato venga combattuto, perché anche questo è un elemento che può indebolire la professione giornalistica”.
Presto al lavoro anche la commissione sull’equo compenso: “Ho già ricostituito la commissione – ha affermato Martella – e si riunirà a breve. Riprenderà il lavoro nelle prossime settimane. Il mio obiettivo fin da subito è stato quello di fare in modo che possano introdursi regole nuove e che venga riconosciuto un giusto compenso al lavoro giornalistico”. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Giovanni Perosino è il nuovo chief commercial officier di Lamborghini

Giovanni Perosino è il nuovo chief commercial officier di Lamborghini

Gedi-Gnn annuncia 121 esuberi tra i poligrafici

Gedi-Gnn annuncia 121 esuberi tra i poligrafici

I ‘naming rights’ potenziali di San Siro valgono un quarto del valore di Real Madrid e Barcellona

I ‘naming rights’ potenziali di San Siro valgono un quarto del valore di Real Madrid e Barcellona