Le Nazionali azzurre sulla Rai fino al 2022. Intesa rinnovata con Figc. Salini: legame indissolubile, valorizziamo dimensione sociale sport

La Rai e la Figc hanno rinnovato fino ai Mondiali del 2022 (in programma in Qatar) l’accordo che lega servizio pubblico e Federcalcio per la messa in onda delle partite di calcio delle nazionali azzurre.L’intesa è stata annunciata in occasione della conferenza stampa nella sede di viale Mazzini dal tema “Rai e Figc: valore nazionale” dove con l’amministratore delegato del servizio pubblico Fabrizio Salini c’erano il presidente della Figc, Gabriele Gravina, e i ct delle nazionali di A uomini e donne, Roberto Mancini e Milena Bertolini.
La Rai e la Nazionale azzurra “hanno un legame indissolubile”, dimostrato da ben 90 di racconto delle avventure del calcio italiano. A Salini è stata consegnata da Gravina la maglia azzurra con il numero 10.

Nella foto, da sinistra: Roberto Mancini, CT Nazionale maschile, Linda Tucceri Cimini, Fabrizio Salini, amministratore delegato Rai, Laura Fusetti, Gabriele Gravina, presidente Federcalcio, Milena Bertolini, CT Nazionale femminile (Foto ANSA / FABIO FRUSTACI)

L’amministratore delegato Rai ha anche parlato di “un modo di saper valorizzare la dimensione sociale del nostro mondo sportivo” da parte del servizio pubblico radiotelevisivo.

“Ringrazio la Rai per come ci segue in questo percorso e avventura da tantissimi anni”, a testimonianza di un binomio importante. Lo ha detto Gabriele Gravina, presidente della Figc,  “Rai e Figc: valore nazionale” dove sono intervenuti l’amministratore delegato del servizio pubblico Fabrizio Salini e i ct delle nazionali A di uomini e donne, Roberto Mancini e Milena Bertolini.
Gravina ha sottolineato che la Rai “ha saputo mettere insieme una capacità nel saper raccontare agli italiani la storia del Paese, legata al cambiamento, a momenti di grande esaltazione ma anche di amarezza, e forze nel riscoprire un grande entusiasmo”. La nazionale è “un generatore naturale di entusiasmo: lo dicono i numeri, milioni di italiani seguono queste storie che si riescono a raccontare con grande enfasi, capacità nel saper coinvolgere l’attenzione di tanti sportivi”.
Il presidente della Figc ha espresso parole di ringraziamento all’indirizzo della Rai “per tutto quello che insieme a noi è riuscita ad investire per valorizzare un fenomeno che va al di là dell’aspetto sportivo, basti pensare al calcio femminile e a questo nuovo progetto di sensibilità”. A proposito di calcio feminile e Rai, Gravina asupica quindi “che si possa continuare a raccontare quelle storie che hanno appassionato i tifosi italiani e tutti coloro che erano scettici e che hanno scoperto un mondo affascinante”.
Anche i due ct hanno espresso ringraziamento per l’operato della Rai, per come ‘copre’ gli eventi del calcio azzurro, e augurandosi che questo innescare emozioni possa proseguire a lungo nel tempo. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

 Manageritalia a congresso lancia l’impegno dei dirigenti anche fuori dalle aziende per fermare il declino del Paese e riformare vecchie regole 

 Manageritalia a congresso lancia l’impegno dei dirigenti anche fuori dalle aziende per fermare il declino del Paese e riformare vecchie regole 

Domani i giornali Gedi non usciranno per lo sciopero generale dei poligrafici del gruppo. Si fermano anche i giornalisti di Repubblica

Domani i giornali Gedi non usciranno per lo sciopero generale dei poligrafici del gruppo. Si fermano anche i giornalisti di Repubblica

Il nuovo numero di ‘Prima’ è in edicola a Milano. Il mensile è già disponibile anche in edizione digitale

Il nuovo numero di ‘Prima’ è in edicola a Milano. Il mensile è già disponibile anche in edizione digitale