21 ottobre Montalbano stacca Zalone. Report fa il botto indagando su Salvini e sul caffè

Con le ammiraglie all’ennesima replica dei propri titoli evergreen, ieri ha fatto un rientro in scena di successo Sigfrido Ranucci con ‘Report’. Ha fatto bene pur facendo la solita partenza ad handicap anche Stefano De Martino con ‘Stasera Tutto è possibile’, completando una rincorsa a cui la rete diretta da Carlo Freccero è obbligata ogni sera dalle prestazioni inconsistenti di ‘Tg2 Post’ (ieri doppiato da ‘Otto e Mezzo’ anche schierando Matteo Salvini come ospite).  Ma torniamo alla prima serata.

Un vecchio episodio de ‘Il Commissario Montalbano’ su Rai1, ‘La caccia al tesoro’, con il poliziotto di Vigata che rischia più volte di morire, ha ottenuto 4,6 milioni di spettatori ed il 20,4%, in sensibile calo rispetto alla settimana precedente.

Su Canale 5, del resto, l’ennesimo passaggio di Checco Zalone con ‘Che bella giornata’ (quello precedente era stato a marzo di quest’anno) ha riscosso solo 2,442 milioni di spettatori e l’11%.

A guadagnare terreno è stata la terza rete. Il battesimo stagionale di ‘Report’, con Sigfrido Ranucci che ha indagato sui rapporti della Lega con la ultra destra tradizionalista russa e americana e sul caffe che si beve in casa, ha riscosso ben 2,152 milioni di spettatori e il 9,1% di share.

Il servizio sulla Lega, in particolare, ha fatto un picco da 2,6 milioni a cavallo delle 22.00; mentre quello che ha chiamato in causa marche come Nespresso, Lavazza, Illy, Kimbo e Borbone ha fatto toccare al programma l’11% di share.

Dietro le prime ha corso bene ‘Stasera tutto è possibile’ su Rai2, in netto progresso a 1,9 milioni e 9,4% (Stefano De Martino era calato a 1,423 milioni e il 7% la settimana scorsa), staccando nettamente il film su Italia1 (‘Mission Impossibile –Protocollo Fantasma’ a 1,353 milioni e 6,3%) nonché ‘Quarta Repubblica’.

Nicola Porro con Giorgia Meloni e Maurizio Landini nel menù ha comunque portato su Rete 4 oltre 1,150 milioni di spettatori con il 6,6% di share. In coda il posticipo su Sky (Brescia-Fiorentina 615mila e 2,5%) ha battuto il telefilm de La7 (Grey’s Anatomy 586mila e 2,3%). Non routinaria la sfida dei talk in access, con la proposta di Rai2 tragicamente deficitaria.

Su La7 ‘Otto e mezzo’, con Lilli Gruber alla conduzione e tra gli ospiti Francesco Borgonovo, Giambattista Valli, Marco Damilano e Claudia Fusani, ha raccolto 1,817 milioni di spettatori e il 7%.

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’ con Barbara Palombelli alla conduzione e con Fabio Dragoni, Alain Friedman, Gianluigi Paragone, Pierferdinando Casini tra gli ospiti, ha totalizzato 1,471 milioni spettatori e 5,91% di share e 1,330 milioni e 5,05%.

Infine il ‘Tg2Post’ con alla conduzione Maria Antonietta Spadorcia e tra gli ospiti Matteo Salvini, Antonio Di Bella e Francesco Maria Del Vigo si è fermato a 969mila spettatori e il 3,68%.

In seconda serata, dopo ‘Montalbano’ ha vinto il finale di ‘Stasera Tutto è possibile’ con La stanza inclinata, poi è passato al comando ‘Frontiere’ con Franco Di Mare alla conduzione davanti ai momenti conclusivi del programma di Nicola Porro.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Giovanni Perosino è il nuovo chief commercial officier di Lamborghini

Giovanni Perosino è il nuovo chief commercial officier di Lamborghini

Gedi-Gnn annuncia 121 esuberi tra i poligrafici

Gedi-Gnn annuncia 121 esuberi tra i poligrafici

I ‘naming rights’ potenziali di San Siro valgono un quarto del valore di Real Madrid e Barcellona

I ‘naming rights’ potenziali di San Siro valgono un quarto del valore di Real Madrid e Barcellona