22 ottobre Boni batte l’Atalanta, Il Collegio stende Le Iene, Floris stacca Berlinguer

Frammentazione degli ascolti annunciata martedì 22 ottobre, con ‘Manchester City-Atalanta’ di Champions League in onda in chiaro su Canale5, ma anche ‘Juve-Lokomotiv Mosca’ on air su Sky e quindi fortemente appealing, specie considerato l’andamento delle due gare, con i bergamaschi presto travolti dalla squadra di Pep Guardiola e i bianconeri che invece hanno rimontato sui russi solo all’ottantesimo minuto del secondo tempo. Con il calcio a imperversare, ma spezzettato tra free e pay, sono state un po’ più favorite le proposte a target femminile e familiare.

Su Rai1 ‘La strada di casa3’, con Alessio Boni protagonista, ha ottenuto 3,8 milioni di spettatori ed il 16,1% di share, vincendo la partita degli ascolti.

Su Canale5 il match ‘Manchester City-Atalanta’ ha avuto 3,142 milioni di spettatori e il 12,36%, frutto della media tra i 3,738 milioni ed il 14,18% del primo tempo e i 2,558 milioni ed il 10,45% del secondo tempo.

Sul terzo gradino del podio (in realtà correndo a lungo da secondo e da prima opzione del pubblico in seconda serata) è stato il docureality di Rai2 ‘Il Collegio’. Ambientato negli anni ottanta, ben trattato dalla rete di Carlo Freccero, con un cast di ragazzi promettenti, ha conquistato ben 2,432 milioni di spettatori ed il 10,7% di share, ma sfiorando quota 3 milioni nell’intervallo della Champions League e raggiungendo il 17% nel finale di puntata, a calcio terminato.

Dietro il programma di Rai2, alla fine, hanno corso ‘Le Iene Show’. Il programma con Alessia Marcuzzi e Nicola Savino alla conduzione e con la Gialappa’s al controcanto, ha raggiunto quota 1,848 milioni e 7%, in netto calo rispetto a sette giorni prima (2,170 milioni di spettatori con il 12,9% di share).

Dietro la proposta di Italia 1 è arrivata la ‘Champions League’ a pagamento: quasi 1,8 milioni per il complesso delle partite con il 7% circa su Sky e 1,3 milioni ed il 5,1%, in particolare, per Juventus-Lokomotiv Mosca. Tra i talk giornalistici ha vinto chiaramente Giovanni Floris, che se ha dovuto confrontarsi con una discreta prestazione della soap spagnola di Rete 4 (‘Una Vita’, a 1,182 milioni di spettatori e 4,43% di share con la prima parte e a 1,199 milioni e il 5,22% con la seconda parte).

 

Su La7 ‘DiMartedì’ ha aperto con Carlo Cottarelli, Piercamillo Davigo e Antonio Padellaro, poi ha mandato in campo Luigi Di Maio a partire dalla pausa del calcio, e quindi ha proposto anche (tra gli altri) Elsa Fornero, Carlo Calenda, Mia Ceran, Alessandro Sallusti, Giulio Tremonti, Michela Murgia, Pietro Senaldi, Carla Ruocco, Michele Emiliano, Marco Damilano, conseguendo 1,225 milioni di spettatori e il 5,53%.

Dall’altra parte della barricata, su Rai Tre, Bianca Berlinguer ha aperto con Dario Franceschini, poi ha collocato Mauro Corona e Mara Carfagna (contro Luigi Di Maio da Floris), e quindi, tra gli altri, Sabrina Impacciatore, Maurizio Belpietro, Elisa Serafini, Andrea Scanzi, Lina Palmerini, Massimiliano Fedriga, Lucia Azzolina, Matteo Richetti. Così confezionato #Cartabianca ha avuto 912mila spettatori e 4,2%. La7 ha vinto nettamente la sfida di genere in access.

A ‘Otto e Mezzo’ Lilli Gruber ha schierato Marco Travaglio, Andrea Purgatori e Annalisa Cuzzocrea, portando a casa 1,620 milioni di spettatori e il 6,35%.

Su Rete 4 Barbara Palombelli a ‘Stasera Italia’ ha convocato Alfonso Pecoraro Scanio, Maria Giovanna Maglie, Cesara Buonamici, Paolo Liguori e Gianfranco Pasquino, riscuotendo 1,4 milioni di spettatori e il 5,4% di share.

Su Rai2 il ‘Tg2 Post’ di Maria Antonietta Spadorcia con Davide Faraone, Carlo Puca, Agnese Pini tra gli ospiti ha avuto 1,023 milioni di spettatori e il 3,93%.

In seconda serata, prima ‘Il Collegio’ e poi ‘Le Iene’ hanno ‘oscurato’ il passaggio di Matteo Salvini a ‘Porta a Porta’.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Chiara Ferragni: contro gli haters il documento per l’iscrizione ai social è una buona soluzione

Chiara Ferragni: contro gli haters il documento per l’iscrizione ai social è una buona soluzione

Giovanni Perosino è il nuovo chief commercial officier di Lamborghini

Giovanni Perosino è il nuovo chief commercial officier di Lamborghini

Nike dice addio ad Amazon. Stop alla vendita diretta di abbigliamento e scarpe sulla piattaforma

Nike dice addio ad Amazon. Stop alla vendita diretta di abbigliamento e scarpe sulla piattaforma