Cassa Depositi e Prestiti: il Cda nomina Gorno Tempini presidente

Dopo le dimissioni di Massimo Tononi da amministratore e presidente di Cdp, il board della Cassa ha proceduto, su proposta delle fondazioni azioniste, alla cooptazione di Giovanni Gorno Tempini nominandolo presidente.

Lo annuncia una nota Acri sottolineando, con le parole del presidente Francesco Profumo, che “le 61 Fondazioni di origine bancaria azioniste di Cdp hanno unanimemente individuato in Giovanni Gorno Tempini il candidato ideale a succedere al presidente uscente”.

Giovanni Gorno Tempini, (Foto ANSA/LUCA ZENNARO)

Per Gorno si tratta di un ritorno ai vertici della Cassa, dopo esserne stato l’amministratore delegato dal maggio del 2010 (nominato durante il Governo Berlusconi, con Giulio Tremonti al Ministero dell’Economia) e fino al luglio del 2015, quando lasciò l’incarico durante il Governo Renzi.

La nomina del nuovo presidente sarà sottoposta all’assemblea degli azionisti che è stata convocata per il 5 e il 7 novembre 2019, rispettivamente in prima e seconda convocazione.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza