Cv truccati su Linkedin: si può perdere il lavoro ottenuto in mala fede

Notizie e approfondimenti quotidiani sul digitale a cura di Reputation Manager, la società di riferimento in Italia per l’analisi, la gestione e la costruzione della reputazione online.

Il valore globale del mercato dei big data ammonta a 170 miliardi di euro nel 2019 e si stima una crescita del +13,2% del settore Business Intelligence fino al 2022. In un anno gli attacchi informatici sono cresciuti del 38% e hanno colpito 16 milioni di italiani.

Partecipare a una selezione su Linkedin senza averne i requisiti può costare la perdita del posto di lavoro ottenuto in mala fede. Lo ha stabilito il Tribunale di Trapani con una sentenza del 2 ottobre, che ha punito un utente di Linkedin che pur sapendo di non avere i titoli previsti dall’annuncio, aveva inviato lo stesso il proprio curriculum e dopo due mesi è stato poi licenziato dal suo datore di lavoro.

31,5 miliardi, più del 15% del fatturato e-commerce arriva da mobile.

Perché Mark Zuckerberg continua a difendere strenuamente la sua Libra, nonostante gli attacchi incrociati ricevuti al Congresso su tutti i fronti aperti di Facebook? Ci sarebbe un aspetto molto attraente del progetto per Wall Street: la nuova valuta sarebbe “dollaro-centrica”, la valuta americana rappresenterebbe al 50% le riserve costituite a fronte della valuta digitale. E Libra porrebbe così rafforzare il potere finanziario globale degli Stati Uniti.

Un aspetto che sembra confermato dalle sorti del Bitcoin che ha compiuto 11 anni e che ha consacrato la sua posizione a Wall Street: dalla fine di settembre, infatti, sulla piattaforma Bakkt si scambiano future della criptovaluta esattamente come succede per l’oro e il petrolio.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

A ‘La Stampa’ il digital first è difficile da digerire. I giornalisti del quotidiano Gedi frenano davanti al progetto di Molinari

A ‘La Stampa’ il digital first è difficile da digerire. I giornalisti del quotidiano Gedi frenano davanti al progetto di Molinari

Milano-Cortina 2026, ok del Cdm alla legge olimpica.  Tra le novità l’introduzione del ‘divieto di pubblicizzazione parassitaria’

Milano-Cortina 2026, ok del Cdm alla legge olimpica. Tra le novità l’introduzione del ‘divieto di pubblicizzazione parassitaria’

Editoria, Cdr La Stampa proclama due giorni di sciopero contro il piano digitale

Editoria, Cdr La Stampa proclama due giorni di sciopero contro il piano digitale