Odio razziale online: il Governo tedesco chiederà ai social di comunicare alle autorità tutti i dati digitali degli haters

Notizie e approfondimenti quotidiani sul digitale a cura di Reputation Manager, la società di riferimento in Italia per l’analisi, la gestione e la costruzione della reputazione online.

 

Twitter bloccherà la pubblicità politica in tutto il mondo. L’ad Jack Dorsey ha spiegato che «la pubblicità su Internet è molto potente ed efficace, ma comporta significativi rischi politici laddove può essere usata per influenzare voti».

Sempre  più scomoda invece la posizione di Facebook contestato da 250 dipendenti in una lettera aperta per la decisione di non sottopporre a fact checking le inserzioni dei politici, consentendo così il proliferare di fake news.

Crittografia di Stato. una parte del Governo vuole istituire un Centro nazionale di crittografia, costituito dallo Stato, istituito presso la Presidenza del Consiglio con l’obiettivo di farlo diventare un’eccellenza nel settore.

Odio razziale online: ieri il Governo della Merkel ha stabilito che in futuro i social dovranno comunicare alle autorità tedesche tutti i dati digitali e gli indirizzi IP di coloro che diffondono in rete messaggi xenofobi, incitamenti all’odio razziale o contenuti di natura antisemita. La decisione è arrivata al termine di una seduta d’emergenza indetta in seguito all’attentato contro una Sinagoga di Halle, in Sassonia Anhalt, da parte di uno squilibrato di estrema destra.

Un giornalista del Wall Street Journal intervista cinque adolescenti per capire come usano YouTube: “Mi sono seduto con loro per saperne di più su ciò che guardano, quando e dove guardano (in classe e dentro letto!), come li influenza e perché continuano a usarlo”. I ragazzi raccontano ciò che li attrae nei video, ma ammettono che c’è una parte oscura.


Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Un italiano su 4 ha ascoltato podcast nell’ultimo mese. Dati Ipsos: giovani e professionisti il pubblico principale

Un italiano su 4 ha ascoltato podcast nell’ultimo mese. Dati Ipsos: giovani e professionisti il pubblico principale

Usa 2020, Trump potrebbe snobbare i dibattiti tv: non si fida degli organizzatori

Usa 2020, Trump potrebbe snobbare i dibattiti tv: non si fida degli organizzatori

<strong> 12 dicembre </strong> Hunziker prevale sul docufilm di Rai1. Male la finale di X Factor

12 dicembre Hunziker prevale sul docufilm di Rai1. Male la finale di X Factor