Avvenire: Nusiner lascia la direzione generale per dedicarsi all’Università Cattolica

E’ molto contento Paolo Nusiner che, dopo 17 anni come direttore generale di Avvenire, lascia la casa editrice, per assumere l’importante impegno di direttore amministrativo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, per cui dal 1 gennaio 2020 assumerà la responsabilità generale della gestione dell’Ateneo. Incarico che si affianca a quello di direttore per gli Affari Generali del Dicastero per la Comunicazione in Vaticano.

Nusiner, da 1 anno e mezzo nel CdA della Cattolica, ha avuto la proposta di assumere l’incarico che era di Marco Elefanti, dopo che si è deciso di dividere la gestione dell’Ateneo da quella del Policlinico Gemelli, finora in mano allo stesso responsabile.

Paolo Nusiner (Foto Blucobalto)

Nusiner è entusiasta dell’idea di potersi occupare della crescita culturale e sociale delle nuove generazioni. E in Cattolica avrà il suo bel da fare, facendo i conti con 40mila studenti, divisi tra le sedi di Milano, Roma, Brescia, Piacenza e Cremona.

Ad Avvenire assumerà il ruolo di direttore generale Alessandro Belloli, attuale direttore tecnico e responsabile pianificazione e sviluppo dell’editrice, dove lavora dal 2003.
Sposato, due figli, Belloli si è laureato in ingegneria meccanica all’Università di Cagliari e ha conseguito il Master in Business Administration presso il MIP School of Management del Politecnico di Milano.

Molto sentiti i ringraziamenti per il lavoro svolto da Nusiner da parte del Presidente del Consiglio di Amministrazione di Avvenire, Mons. Marcello Semeraro: “In tutti questi anni il dottor Nusiner ha caratterizzato la sua azione di attenta gestione economica affiancandola con una costante sensibilità ai temi della Dottrina Sociale della Chiesa, e ha contribuito così, in stretta collaborazione con la Direzione del giornale, all’importante sviluppo di Avvenire e al suo stabile posizionamento tra i principali quotidiani del nostro paese”.

Alessandro Belloli

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mediaset-Vivendi, giudice Milano si riserva decidere sul ricorso dei francesi

Mediaset-Vivendi, giudice Milano si riserva decidere sul ricorso dei francesi

Editoria, Martella: informazione locale presidio di democrazia

Editoria, Martella: informazione locale presidio di democrazia

I minori usano i social bypassando la legge: regole inapplicate, profilazioni false, cyberbullismo sottovalutato

I minori usano i social bypassando la legge: regole inapplicate, profilazioni false, cyberbullismo sottovalutato