Web tax, riviste al rialzo le stime su entrate annue. Previsioni a 708 milioni

Sale da 600 milioni a 708 milioni la stima delle entrate annue legate alla web tax, che applica un’aliquota del 3% sui ricavi dei grandi gruppi che vendono beni e servizi on line. E’ quanto emerge dalle tabelle allegate alla manovra.

La tassazione delle aziende che operano nel digitale era prevista anche nella legge di bilancio 2018, che prevedeva un gettito annuo di 600 milioni. La norma, però, non è ancora entrata in vigore. La nuova manovra prevede invece che sia applicabile a decorrere dal 2020.

cco (Foto di Jonny Lindner da Pixabay)

Nel conteggio delle entrate figurano ‘solo’ 108 milioni di euro, cioè la differenza fra la somma stimata con la manovra 2018 (cioè 600 milioni), e quindi considerata da tempo come acquisita, e la somma stimata adesso (cioè 708 milioni).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza